fbpx
Social

Approfondimenti

Resident Evil, dalla villa di Raccoon City alla missione in Cina

Pubblicato

il

Resident Evil, dalla villa di Raccoon City alla missione in Cina 1

Resident Evil, si sa, è un titolo che conoscono tutti. Anche se non l’avete giocato, ne avrete sicuramente sentito parlare, soprattutto nell’ultimo periodo, dopo l’uscita del remake del secondo capitolo. In questo articolo, esamineremo solo i capitoli principali, dal primo al sesto, escludendo tutti gli spin-off (anche Code Veronica, sebbene dovrebbe essere il terzo capitolo) ed il 7. In sostanza, solo i capitoli che riguardano la crescita e trasformazione della saga fino all’ultimo titolo, parlando esclusivamente della trama.

La villa dove tutto ebbe inizio

La storia di Resident Evil inizia ovviamente con il primo capitolo. Il tutto si svolge all’interno di una villa, dove la Squadra Alpha formata da Chris Redfield, Jill Valentine, Barry Burton, Alber Wesker, Joseph Frost e Brad Vickers si reca per indagare su degli strani avvenimenti. Poco dopo essere atterrati ed aver investigato attorno alla villa, la squadra viene attaccata da dei cani e Joseph viene sbranato, mentre gli altri membri del gruppo sono costretti a scappare e rintanarsi nell’edificio. Brad è l’unico a salire a bordo di un elicottero ed a continuare a girare intorno alla casa, aspettando un contatto con gli altri. A questo punto la squadra si separa di nuovo: Jill va con Barry, mentre Wesker e Chris prendono ognuno la propria strada. Dopo aver attraversato giusto un paio di stanze, i nostri protagonisti si imbattono in alcuni zombie, il primo dei quali viene mostrato vicino al corpo di un membro della Squadra Bravo, precedentemente data per dispersa, in una delle scene più iconiche nel mondo video ludico. Intanto, Chris incontra Rebecca Chambers, medico della squadra bravo, che lo aiuterà in varie situazioni. Di Wesker, invece, ancora nessuna traccia.

Le due “mini-squadre” vanno avanti nella villa, arrivando a scoprire che essa non era altro che un laboratorio segreto dove la Umbrella Corporation Inc. (multinazionale farmaceutica sotto copertura) svolgeva esperimenti per creare armi bio-organiche come gli zombie o i cani zombie incontrati in precedenza. Volendo distruggere tutto quanto per la sicurezza della popolazione, il gruppo si mette a cercare un modo per liberarsi del laboratorio ed è in questo momento che si scopre che Wesker è, in realtà, un membro della Umbrella. Quest’ultimo libererà un Tyrant, una delle armi bio-organiche più potenti e, dopo un lungo combattimento, Chris, Jill, Barry e Rebecca riusciranno ad uccidere la creatura, mettendosi in contatto con Brad, che li aspetterà all’eliporto. Mentre la villa ed il laboratorio sono sul punto di esplodere, riapparirà ancora il Tyrant, il quale verrà nuovamente sconfitto, appena in tempo per allontanarsi dalla villa con l’elicottero. Alla fine di tutto, l’edificio esplode senza lasciare traccia degli esperimenti che sono stati svolti all’interno.

Resident Evil, dalla villa di Raccoon City alla missione in Cina 10

PUBBLICITÀ

Il primo giorno di lavoro durante un’apocalisse

La trama del secondo capitolo si svolge nella città di Raccoon City e, questa volta, i protagonisti sono Leon S. Kennedy, un poliziotto che sta raggiungendo la città per il suo primo giorno di lavoro, e Claire Redfield, sorella di Chris, la quale si sta recando a Raccoon City per ritrovare il fratello scomparso. I due si incontrano in una stazione di rifornimento mentre Claire sta venendo braccata dagli zombie e Leon tenta di uccidere i morti viventi. I due decidono di andare insieme alla stazione di polizia della città, un luogo che Leon definisce probabilmente il più sicuro, ma, durante il viaggio, un camion causa un incidente, costringendo i due a separarsi. Entrambi si incamminano verso la stazione, incontrando nient’altro che morte, ed una volta raggiunta la loro meta, scopriranno che sotto il commissariato si trova un laboratorio della Umbrella. Cercando di accedervi, si imbatteranno in un Tyrant che inizierà a braccarli e, durante la fuga, Leon incontrerà Ada, una donna che sostiene di essere un’agente dell’FBI ma che, come si scoprirà dopo, è in realtà stata mandata da Wesker per recuperare un campione di virus.

Claire incontra invece Sherry Birkin, figlia di William Birkin, scienziato che si è iniettato il G-virus per sopravvivere ma trasformandosi a causa di esso in un mostro. Sarà infatti lui ad entrare in scena quando Leon e Claire raggiungeranno il laboratorio della Umbrella. Durante la ricerca, Leon incontrerà di nuovo Ada, la quale però lo minaccerà con una pistola, intimandolo di consegnargli il campione di virus. La donna non sarà in grado di colpirlo poiché innamorata di lui e, poco dopo, verrà ferita alla spalla da un proiettile sparato da Annette Birkin, che verrà uccisa subito dopo da Ada. Leon si decide ad andare avanti, fino a ritrovare William ormai trasformato in un’arma biologica. Dopo una lunga battaglia, Leon ha la meglio, riuscendo ad ucciderlo definitivamente. Con poco tempo rimasto, inizierà a correre verso il treno, raggiungendolo giusto in tempo per riunirsi con Claire. I due decideranno di andare avanti per la propria strada: Claire continuerà la ricerca di Chris e Leon, dopo aver messo al sicuro Sherry, continuerà a combattere il bio-terrorismo.

Resident Evil, dalla villa di Raccoon City alla missione in Cina 11

Corri Jill, corri!

Il terzo capitolo della serie è sempre ambientato nella nostra carissima Raccoon City, con la differenza, però, che questa volta controlleremo Jill Valentine, una dei protagonisti del primo capitolo. Il gioco si apre con Jill che scappa dal suo appartamento e viene costretta a rifugiarsi in un magazzino a causa di un gruppo di zombie che l’aveva circondata. Dopo aver atteso per un po’, Jill esce dal magazzino e, esplorando la città, incontra Brad Vickers, suo compagno della S.T.A.R.S., che appare ferito. Appena incontrati, Brad le spiega che “lui li sta cercando, non c’è via di fuga” e, senza offrire molte spiegazioni, se ne va. Arrivata alla stazione di polizia, Jill incontra di nuovo Brad, ma ad un tratto appare, per la prima volta, Nemesis (un tipo di Tyrant creato dalla Umbrella per uccidere i membri della S.T.A.R.S.) che uccide Brad. A questo punto, Jill entra nella stazione di polizia e, dal secondo piano, intercetta una telefonata di un mercenario della Umbrella che chiede rinforzi. Jill decide di rintracciare la telefonata, ma, una volta scesa al piano inferiore, Nemesis irrompe nella stazione e la donna è costretta a scappare. Dopo aver superato vari vicoli, la nostra protagonista entra in un ristorante dove incontra Carlos, il mercenario della Umbrella. I due parlano per qualche minuto prima di essere nuovamente interrotti da Nemesis, il quale li costringe a scappare prendendo strade diverse. Si rincontreranno in futuro presso una ferrovia, dove Jill farà la conoscenza di Nikolai e Mikhail, quest’ultimo morente. Qui scopre che il treno, unico loro mezzo di fuga, non può partire senza dei componenti mancanti, ed è costretta a cercarli. Una volta trovati, il treno viene messo in funzione, ma di nuovo Nemesis fa ritorno, e, per rallentarlo, Mikhail si fa esplodere, causando il deragliamento del treno presso la torre di St. Michael.

PUBBLICITÀ

Una volta aver esplorato la torre, Jill giunge nella sala macchine e tenta di attivare una campana per contattare i soccorsi, senza riuscirci. Si rende conto della mancanza di un ingranaggio e, poco prima di andarsene per cercalo, incontra di nuovo Nemesis, il quale verrà però spinto giù dalla torre dopo un combattimento. Una volta aver fatto suonare la campana, Jill scende in cortile ed attende l’elicottero, che viene però abbattuto da Nemesis. A questo punto inizia uno scontro, al termine del quale, Jill riesce a sconfiggere la creatura, venendo però infettata dal T-virus. Ora, tocca a Carlos andare nell’ospedale vicino per cercare la cura e, una volta curata, Jill si dirige nel parco cittadino dove scopre che la città sta per essere distrutta da una testata nucleare lanciata dal governo. Uscita dal parco, Jill si imbatte in una struttura della Umbrella che nasconde un laboratorio ed una volta entrata, incontra Nikolai che viene, poco dopo, ucciso da Nemesis. Jill si dirige nel reparto di smaltimento rifiuti dove dovrà combattere di nuovo contro la creatura. Una volta sconfitto, la donna raccoglie una tessera che le permetterà di accedere a tutte le porte chiuse del laboratorio e si dirige verso l’uscita. Prima di uscire però, il Nemesis mutato ritorna in scena per l’ultima volta e, per sconfiggerlo, Jill attiva un cannone laser, riuscendo a distruggere definitivamente il mostro. Jill continua verso l’uscita, trovano Carlos con un elicottero, e i due scappano proprio prima che la città venga distrutta.

Resident Evil, dalla villa di Raccoon City alla missione in Cina 12

Leon: la spalla destra del presidente

Il gioco inizia nell’autunno del 2004, il protagonista, questa volta, è di nuovo Leon, che viene mandato in missione per salvare la figlia del presidente, rapita da un gruppo terroristico. Una volta arrivato a El Pueblo (un villaggio nascosto nella Sierra Nevada) dovrà confrontarsi subito contro i Ganados, abitanti del posto infettati dalle Plagas, parassiti in grado di modificare il comportamento dell’ospite. E’ qui che incontra Luis Sera, un ex agente di polizia che ha creato un dispositivo per rimuovere la plaga dal corpo ospite. Dopo aver fatto a pezzi un bel numero di Ganados, Leon si trova ad affrontare il capo del villaggio, una battaglia da cui esce vittorioso. Dopo essersi imbattuto in Ada, che credeva morta, ed aver affrontato altri Ganados, Leon riesce a trovare e liberare Ashley. I due sono pronti per tornare a Washington quando, però, le comunicazioni con la base si interrompono. Il colpevole è Salazar, il proprietario di un castello vicino ad El Pueblo, che, agli ordini del capo della setta Saddler, cerca di rapire di nuovo Ashley. Leon ed Ashley, dopo essere entrati nel castello, si separano a causa di un passaggio nascosto nel quale Ashley rimane intrappolata. Toccherà a Leon liberarla, e, proprio dopo esserci riuscito, fa di nuovo la sua comparsa Luis che si presenta con un vaccino in grado di rimuovere la plaga che è dentro Leon ed Ashley. Prima di riuscire a consegnarglielo, però, Luis viene ucciso da Saddler che prende il vaccino e se ne va.

Una missione, però, è una missione e Leon continua a scortare Ashley tra Ganados e trappole mortali. Decidono di andare avanti, ma Salazar riesce a far rapire Ashley e a mettere Leon all’angolo. Quest’ultimo, però, riesce ad uccidere Salazar, ormai trasformatosi in un mostro. Subito dopo, Leon incontra Ada che “gli dà un passaggio” sull’isola affianco dov’è tenuta prigioniera Ashley. Qui Leon incontra Jack Krauser, suo ex compagno d’armi che è stato soggiogato dal potere. Leon sarà costretto ad uccidere anche lui per continuare nella sua missione e, dopo aver liberato Ashley ed aver avuto un confronto faccia a faccia con Saddler, i due riescono a debellare la Plaga grazie al macchinario creato dall’ormai defunto Luis. Una volta liberi dal pericolo di trasformarsi, i piani dei protagonisti vengono fermati da Saddler che rilascia la plaga più potente e si trasforma in un mostro gigantesco simile ad un ragno. Dopo un combattimento degno dei migliori film di azione, Leon riesce ad ucciderlo con un lanciarazzi speciale fornito da Ada. Fatto ciò, Ada innesca un countdown per far esplodere l’isola, da le chiavi del motoscafo a Leon e se ne va con un elicottero. Leon invece prende Ashley ed insieme scappano da quell’incubo.

PUBBLICITÀ

Resident Evil, dalla villa di Raccoon City alla missione in Cina 13

Uroboros e la fine di Wesker

Il quinto capitolo della saga vede come protagonista Chris Redfield, ex agente della S.T.A.R.S., che ora fa parte della B.S.A.A., cellula anti terroristica che si occupa di distruggere le armi biologiche. Chris viene mandato in Africa a causa di uno scambio di armi biologiche ed una volta arrivato, incontra Sheva, la sua nuova partner. I due, dopo aver cercato degli indizi riguardo al virus Uroboros, scoprono che il villaggio è già stato infettato e, cercando di andarsene, si mettono in contatto con una delle squadre mandate sul campo, la quale, però, è stata attaccata da Irving. I due, dopo aver affrontato Uroboros, si mettono alla ricerca di Irving e scoprono che la TRICELL, un’azienda che si spacciava per un’associazione farmaceutica, è in realtà la nuova Umbrella. A loro, infatti, è da attribuire la colpa per l’infezione di massa. Chris e Sheva continuano la missione e raggiungono Irving, il quale si trasforma però in un mostro marino, che i due protagonisti dovranno sconfiggere. Dopo averlo abbattuto, i protagonisti scoprono un altro laboratorio della Umbrella dove fanno la conoscenza di Excella, una degli agenti di Wesker. Dopo numerose peripezie, i due raggiungono delle rovine ed incontrano Wesker e Jill Valentine, la quale Chris credeva morta.

Si scopre che Jill è sotto il controllo mentale di un dispositivo che ha attaccato al petto, mentre Wesker dà sette minuti di tempo a Chris e Sheva per salvarsi, per poi andarsene, lasciando Jill a combattere per lui. Una decisione che si rivela un errore, infatti, i due protagonisti, riescono a liberare la donna dal controllo mentale. I tre si separano e Jill torna indietro alla ricerca di un mezzo per andarsene. Dopo essere usciti dalle rovine, Chris e Sheva incontrano Excella che viene tradita da Wesker e si trasforma in un Uroboros gigante. Per distruggerla, i protagonisti useranno un lanciarazzi orbitale. Una volta raggiunto Wesker, i due scoprono che la sua intenzione è quella di lanciare un missile che libererà l’organismo Uroboros e che farà miliardi di vittime, quindi, per la salvaguardia del pianeta, Wesker deve essere ucciso. Dopo una battaglia a colpi di missili e pugni, Wesker cerca di scappare con un aereo, ma i due agenti riescono a fermarlo salendo sull’aereo e facendolo schiantare sul cratere di vulcano. E’ qui che Wesker, preso da un attacco di follia, si inietta il virus, diventando più potente. Chris riesce a farlo cadere nella lava e, alla fine, Jill si presenta in elicottero con un membro della squadra delta della B.S.A.A.. Credendo di aver posto fine a questo incubo, i protagonisti sono pronti ad andarsene ma Wesker è ancora vivo e afferra l’elicottero cercando di trascinarlo nella lava. Chris, volendo porre fine a tutto questo, prende, insieme a Sheva, un lanciamissili e con un doppio colpo fanno esplodere Wesker, andandosene.

Resident Evil, dalla villa di Raccoon City alla missione in Cina 14

PUBBLICITÀ

La morte del presidente e l’attacco in Cina

Il sesto capitolo inizia a Talloaks, più precisamente, nell’università, dove il presidente si prepara a parlare riguardo l’incidente di Raccoon City. Prima di poterlo fare, però, l’istituto subisce un attacco bio-terroristico e lo stesso presidente viene infettato. Leon, quindi, si vede costretto ad ucciderlo ed è qui che conosce Helena Harper, un altro agente dei servizi segreti particolarmente informato, che promette a Leon di dirgli tutto una volta arrivati alla cattedrale. I due si incamminano e, dopo aver incontrato altri sopravvissuti ed esser arrivati alla cattedrale, riescono ad aprire un passaggio segreto che porta a dei laboratori. I sopravvissuti e i due vengono attaccati da una B.O.W., capace di rilasciare un gas che trasforma le persone in zombie. Dopo averla uccisa, si continua verso il laboratorio, dove si scopre che Helena è stata complice dell’attacco contro il presidente e che la mente dietro a tutto questo è Derek Simmons, consigliere nazionale della sicurezza e membro della Neo Umbrella. Una volta essere andati più a fondo nelle rovine sotto al laboratorio, i due si imbattono in Deborah, la sorella di Helena, che però inizia a mutare in uno zombie e si prepara ad uccidere i due. Qui fa la sua comparsa Ada che aiuta i due a sconfiggerla, facendola cadere nel vuoto.

Una volta essere usciti dalle rovine, Leon chiede ad Hunnigan di fingere la sua morte e quella di Helena. Infatti, i due si recano, il giorno dopo, in Cina, luogo dove si sta dirigendo Simmons. L’aereo su cui si trovano, però, viene attaccato da un’altra B.O.W. e, nel tentativo di effettuare un atterraggio di emergenza, si schiantano in mezzo alla città. Qui, una volta scesi, incontrano Sherry Birkin, ormai diventata  un agente, e Jake Muller, un soggetto protetto dal governo. I quattro si vedono costretti a combattere contro un Ustank che da la caccia a Jake. Vengono separati a causa del crollo di una gru e Leon e Sherry decidono quindi di riunirsi nel luogo in cui avrebbero dovuto incontrare Simmons. Sulla strada, però, incontrano Chris che da la caccia ad Ada per vendicarsi della morte dei suoi uomini. I tre si accordano sul fatto che Chris darà la caccia ad Ada, mentre Leon a Simmons. Una volta essere giunti al punto di incontro ed essersi confrontati faccia a faccia con Simmons, quest’ultimo viene attaccato da un J’avo. Scappa quindi su un treno ma i protagonisti lo raggiungono, avendo scoperto che Simmons è stato mutato in una B.O.W. Dopo averlo buttato giù dal treno e, apparentemente, ucciso, Leon viene contattato da Chris che gli dice di scappare perché un missile si sta per abbattere sulla città. In quel momento, il missile colpisce la città, rilasciando un’enorme nube di gas tossico che infetta quasi tutta la popolazione . A questo punto, i due scelgono di aiutare gli agenti a liberare la città.

E’ qui che incontrano di nuovo Simmons e, grazie all’aiuto di Ada, riescono a sconfiggerlo di nuovo, continuano quindi verso la cima dell’edificio per scappare con un elicottero. Simmons appare di nuovo sotto forma di insetto gigante e, con un lanciarazzi, i due agenti riusciranno a sconfiggerlo. Alla fine, i due prendono l’elicottero e, dopo aver trovato un file contenente le prove contro Simmons, vengono scagionati.

Resident Evil, dalla villa di Raccoon City alla missione in Cina 15

PUBBLICITÀ

Tornando indietro, scopriamo la storia di Chris e Piers. Insieme partono per la Cina e, una volta arrivati, si incontrano con la squadra formata da Sherry e Jake, difendendoli da alcuni J’avo. Dopo questo, Chris e la squadra procedono ma vengono attaccati da un’arma biologica sotto forma di serpente invisibile che uccide tutto il team tranne Chris, Piers e Marco, i quali riescono ad ucciderlo usando un cavo elettrico e dell’acqua. I membri rimanenti si imbattono in Ada, che spara a Marco con una pistola contenente il Virus C che lo fa trasformare in un bozzolo che genererà Gnezdo. Chris e Piers sono quindi costretti ad ucciderlo. A questo punto, Chris perde il controllo e si sfoga contro Piers che però riesce a farlo rinvenire. I due continuano la missione ed entrano in un edificio dove mettono alle strette Ada. Poco dopo incontra Leon e, dopo un breve dialogo tra i due, Ada lancia una flash-bang e riesce a scappare. Chris e Piers la inseguono con una Jeep e si schiantano vicino ad una portaerei. I due raggiungono Ada sul ponte e quest’ultima rivela loro il suo piano: ricreare l’incidente di Raccoon City ma su scala globale.

In quel momento un elicottero arriva sul posto e spara ad Ada, la quale si schianta sul ponte e muore. Chris e Piers scoprono che c’è un’altra portaerei pronta a sparare un missile contenente il virus sulla città e salgono su un caccia, tentando di impedirne il lancio, senza successo. Chris chiama Leon per informarlo e dirgli di scappare perché il missile sta per schiantarsi. Fortunatamente, Leon è fuori dal raggio dell’esplosione e dice a Chris che Sherry e Jake sono tenuti prigionieri dentro ad una base petrolifera. Così Chris e Piers si dirigono verso la base e, una volta dentro ,riescono a liberare i due. Qui Jack e Chris hanno una discussione quasi mortale ma Jake vi pone fine affermando che ci sono questioni più importanti. I quattro, quindi, prendono degli ascensori, ma un bozzolo si schiude liberando l’Haos, l’arma biologica suprema.

Mentre Chris e Piers combattono l’Haos, Sherry e Jake scappano. Durante il combattimento, Piers viene ferito gravemente e si inietta il virus C tramite una siringa recuperata in precedenza. Dalla ferita, compare un’appendice in grado di generare scariche di energia elettrica e, grazie a quest’ultima, i due riescono a sconfiggere l’haos. Chris e Piers raggiungono una capsula di lancio e qui, Piers, spinge il capitano all’interno di essa, facendola partire e dicendogli addio. La capsula viene però bloccata dall’Haos ancora in vita, quando, all’improvviso, un raggio di energia lo colpisce e lo distrugge. La capsula sale in superficie e Chris viene recuperato e, in futuro, continuerà a servire in onore di Piers.

Resident Evil, dalla villa di Raccoon City alla missione in Cina 16

PUBBLICITÀ

Finita la storia di Chris, facciamo tanti passi indietro, tornando a quando Sherry è stata mandata in Edonia per recuperare Jake. Quando i due si incontrano, e Sherry informa Jake che lui è l’unico che può salvare il mondo creando un vaccino con il suo sangue, lui  le pone una condizione: 50 milioni di dollari. In quel momento, però, vengono attaccati da un Ustanak, un’arma biologica creata per dare la caccia a Jake. I due riescono a seminarlo e vengono estratti dalla B.S.A.A., ma, durante il viaggio, l’elicottero viene attaccato dall’Ustanak che lo fa precipitare. Dopo essersi schiantati, Jake rimane illeso e trova Sherry con una placca gigantesca di metallo che le trapassa la schiena. Sherry dice a Jake di rimuoverla, e, una volta fatto quest’ultima, si rigenererà poiché infetta dal virus G. I due si mettono alla ricerca dei dati persi nello schianto, e, dopo aver sconfitto l’Ustanak, si dirigono al punto di estrazione. Qua fa di nuovo la sua comparsa il mostro, ed insieme ad esso anche Ada, che cattura i due e li porta in Cina.

Sei mesi dopo i due riescono a liberarsi e, una volta scappati dal complesso in cui erano prigionieri, si imbattono in un aereo statunitense che sta precipitando. Una volta raggiunto, i due incontrano Leon ed Helena Harper, ma neanche il tempo di salutarsi che vengono attaccati dall’Ustanak, che li costringe a separarsi. Cercando di raggiungere Simmons per consegnargli i dati, i protagonisti incontrano una B.O.W. con una motosega che li inseguirà a lungo, quasi uccidendo Sherry che verrà salvata da una figura misteriosa. Raggiunto il punto di incontro e una volta davanti a Simmons, fanno irruzione Leon ed Helena che costringono Simmons ad ammettere la sua colpevolezza nell’attacco agli Stati Uniti. Sherry riesce a consegnare i dati a Leon e fa per scappare con Jake ma i due cadono in una trappola e vengono catturati dai J’avo della neo-umbrella che li imprigionano dentro ad una base petrolifera.

I due verranno liberati da Chris e Piers, con il quale Jake avrà una lite che verrà poi abbandonata. I quattro salgono su degli ascensori, ma un bozzolo si schiude liberando l’Haos, l’arma biologica più potente mai creata che separa i quattro. Intenti a fuggire dalla struttura Sherry e Jake vengono attaccati per l’ultima volta dall’Ustanak che viene buttato da Jake in una pozza di magma. I due, una volta saliti su un montacarichi, riescono ad ucciderlo con un colpo di pistola al cuore. Riescono a scappare dalla struttura e vengono recuperati. Gli Stati Uniti riescono a sviluppare un vaccino, e Jake manda un messaggio a Sherry dicendogli di aver abbassato la quota a 50 dollari.

Resident Evil, dalla villa di Raccoon City alla missione in Cina 17

PUBBLICITÀ

Per quanto riguarda Ada, l’Ada falsa uccisa dagli agenti sull’elicottero era il risultato di un esperimento di Simmons. È lei a porre fine a tutto quando entra nel laboratorio segreto dove ogni cosa ha avuto origine, distruggendo tutto con una scarica di proiettili.

Resident Evil, dalla villa di Raccoon City alla missione in Cina 18

Per concludere

Resident Evil è sicuramente stata una saga con trame non troppo complicate ma che ci hanno sempre affascinato e coinvolto, tutte scollegate fra loro ma che sono, in un certo senso, legate da un filo invisibile. Personalmente, non spero che il meglio per il futuro della serie, anche se, ormai, si potrebbe dire che essa abbia raggiunto una conclusione. Una conclusione che ci comunica, non solo, che la lotta al bio-terrorismo continuerà fino a quando ci saranno persone affamate di potere, ma anche che queste persone non smetteranno mai di esistere.

E voi cosa ne pensate? Qual è il vostro Resident Evil preferito?

PUBBLICITÀ

 

SCOPRI CHI HA SCRITTO QUESTO ARTICOLO!

Gioca al pc e ad altre console da cinque anni, dall'inizio delle medie ha iniziato ad appassionarsi a youtube ed alla scrittura. Ama serie tv e gli anime, un suo sogno è visitare il Giappone e andarci a vivere.

PUBBLICITÀ
Seguici su tutti i nostri social!
Advertisement
Commenta
Sottoscrivimi agli aggiornamenti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Advertisement

Facebook

TWITCH

Popolari

0
Facci sapere la tua con un commento!x