fbpx
Social

Approfondimenti

L’animazione nel mondo del gaming

Pubblicato

il

L'animazione di Guilty Gear

Animazione come media

L’animazione è un tipo di media che nasce molto prima di quello videoludico. È una perfetta unione di imbroglio strategico e pratica artistica. Ormai tutto ha qualcosa di animato, che sia una scena in computer grafica in un film, una serie animata prodotta molto male basata su un cantautore milanese o anche solo una riproposizione di qualche manga o libro.

È sempre buono ricordare che l’animazione è uno dei mezzi più importanti che abbiamo creato nell’epoca moderna per quanto riguarda l’intrattenimento però bisogna ricordare nella stessa maniera che è un medium estremamente complesso e richiede tanto talento e tempo.

Il gioco dell’animazione, da sempre, consiste nel rendere quanto più realistica possibile una scena utilizzando disegni in successione. Per permettere ciò, gli animatori usufruiscono di molte tecniche a loro disposizione. Possono andare contro alle proporzioni dei loro stessi personaggi, possono creare movimenti fluidi o rigidi in base alla necessità oppure possono far durare le animazioni di più o di meno in base a quanto veloce deve essere un personaggio.

L’animazione del mondo del gaming lavora praticamente allo stesso modo. Anche se ci sono molti casi dove bisogna andare oltre alla semplice realisticità di un’animazione per far andar bene il movimento nel mondo videoludico. Per esempio le tempistiche di inizio e di fine animazione (ciò che corrisponde a grandi linee con le tecniche di slow in, slow out e timing) devono essere in funzione del gioco.

PUBBLICITÀ

L’animazione videoludica lavora direttamente nella rappresentazione dei personaggi dal punto di vista del feeling di gioco.

L'animazione nel mondo del gaming 3

Animazione come personalità

Cominciamo subito da un esempio, da casa Capcom. Tutti i giocatori neofiti di Monster Hunter lo ritengono, anche nei capitoli più recenti, un gioco estremamente pesante con armi comicamente lente. Ovviamente i fan della serie sapranno subito esplicitare la ragione di tutto ciò: la pesantezza serve a bilanciare le armi in base alla velocità dei loro moveset ma soprattutto per dare una sensazione di combattimento complesso e difficile, che comprendiamo soltanto grazie alle animazioni che riflettono questo aspetto.

Guardiamo invece Devil May Cry: questa serie viene comunemente definita un Character Action e in quanto tale c’è molta più enfasi su un sistema di combo complesso con stringhe di colpi lunghe e stilose contro una moltitudine di nemici. Gli attacchi di Dante, Nero o chi si voglia sono infatti molto rapidi e rendono i nemici inermi per permettere combo molto complesse. L’obiettivo delle animazioni di Devil May Cry infatti non è mostrare dei protagonisti cauti o spaventati ma anzi far vedere, e provare in mano, dei protagonisti forti, irrazionali e folli.

Tutte caratteristiche sottolineate con molta cura dal comparto di animazione.

L'animazione nel mondo del gaming 4

Le animazioni dei personaggi però non servono solo a vendere le intenzioni e le caratteristiche dei singoli personaggi o del modo in cui si comportano. Spesso servono come mezzo per bilanciare caratteristiche del gameplay.

Animazione come bilanciamento di gioco

Le mitragliatrici leggere di Call of Duty sono delle armi sulla carta estremamente potenti: proiettili grossi, tante munizioni, relativamente precise. Quest’arma però viene bilanciata essenzialmente da due caratteristiche peculiari, ovvero il cambio dell’animazione in corsa mentre è equipaggiata e la durata dell’animazione di ricarica. Entrambe sono più lente del normale, soprattutto quella della ricarica, dimostrandosi estremamente tediosa e lunga. Le animazioni lavorano direttamente con il bilancio di queste armi.

PUBBLICITÀ

L'animazione nel mondo del gaming 5

Un altro esempio può essere trovato nelle animazioni dei personaggi dei Fighting Games. Un attacco buono è caratterizzato da una buona velocità di inizio animazione, una scarsa animazione di recupero e una buona durata e dimensione della hitbox.

Queste caratteristiche, che non sono le uniche che sono utili a capire il bilanciamento in un picchiaduro, sono modificabili come si vuole, per esempio decidendo cosa può essere usato in combo con quella mossa o quanto in vantaggio o svantaggio si è al termine di essa.

GuiltyGearXrd's Art Style : The X Factor Between 2D and 3D

Animazione come passione

In questo piccolo articolo ci teniamo a trasmettere anche quanta cura e dedizione gli animatori mettono in ogni singola animazione di ogni singolo gioco. Ogni giorno vengono scoperti nuovi metodi di animazione, che sia una nuova tecnologia per il mock-up oppure qualche ingegnoso stile di animazione mai provato prima. La forza del videogioco è quella di poter vivere ogni momento come se fosse reale, vivendo in prima persona delle avventure col pad alla mano.

Parte integrante di quella forza nasce dalle mani degli animatori che gettano anima e corpo nel creare quel poco che serve per rendere un’esperienza da buona a più che ottima. Certo ci sono casi dove la passione degli sviluppatori viene usata contro di loro per produzioni più rapide senza preoccuparsi della loro salute. L’industria del gaming è estremamente complessa per chiunque ci lavori, per questo dobbiamo sempre avere un occhio di riguardo alla cura maniacale che viene posta da ogni singolo sviluppatore all’interno di un opera videoludica.

PUBBLICITÀ

SCOPRI CHI HA SCRITTO QUESTO ARTICOLO!

Appassionato di videogiochi e di internet da tenera età. In costante crescita e ricerca di nuove esperienze. L'amore che provo per RPG e Fighting game non ha rivali, ed eccomi qui a parlarne.

Seguici su tutti i nostri social!
Advertisement
Commenta
Sottoscrivimi agli aggiornamenti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Advertisement

Facebook

TWITCH

Popolari

0
Facci sapere la tua con un commento!x