fbpx
Social

Approfondimenti

F1 22, l’anteprima: benvenuti nella nuova era

Pubblicato

il

F1 22

Negli ultimi giorni grazie a Codemasters, insieme all’anteprima del circuito di Miami, siamo riusciti a provare F1 22, gioco ufficiale della categoria regina del motorsport disponibile al pubblico dal primo luglio.

Insieme alla prova del nuovo titolo, EA Sports e gli sviluppatori inglesi ci hanno invitato alla loro interessantissima stream di presentazione, illustrandoci la filosofia dietro ai molti cambiamenti presenti in F1 22 e rispondendo a qualche domanda degli addetti ai lavori.

La nuova Formula 1 che nasce in questa stagione ha creato un hype intorno allo sport che non può che investire anche il suo videogioco ufficiale, rendendo l’uscita di quest’anno molto attesa sia per gli appassionati storici sia per potenziali nuovi interessati. Il cambio di regolamento infatti ha creato le condizioni perfette per iniziare ad approcciarsi alla F1 ed EA e Codemasters hanno sapientemente voluto sfruttare questo aspetto anche sui circuiti virtuali.

Andiamo quindi a scoprire le novità presenti in F1 22 e le nostre primissime impressioni dopo la prova del nuovo titolo.

PUBBLICITÀ
F1® 22 | Announce Trailer

Cambiamento e immersività

Inevitabilmente a causa della rivoluzione regolamentare che ha coinvolto lo sport a partire da questa stagione, le nuove monoposto giocano un ruolo fondamentale nel videogioco.

Le macchine, molto diverse dalle precedenti (ed esteticamente stupende, ndr.), hanno infatti cambiato radicalmente la guida in pista e riuscire a replicare questo nella simulazione era una delle sfide più importanti per Codemasters.

Il lavoro svolto sulla nuova fisica delle auto, richiesto anche dal passaggio a pneumatici più grandi e un nuovo tipo di aerodinamica, si sente moltissimo alla guida. Il feeling al volante (o al pad) è differente rispetto ai predecessori e l’esperienza di guida nel complesso ci fa davvero rendere conto dei cambiamenti costringendo il videogiocatore ad adattarsi alle nuove vetture.

PUBBLICITÀ

F1 22, l'anteprima: benvenuti nella nuova era 1

Un altro concetto sul quale Codemasters ha spinto molto durante la presentazione del nuovo F1 22 è quello dell’immersività.

Per ricreare al massimo il mondo della Formula 1 e rendere davvero autentica l’esperienza all’interno del gioco sono state inserite alcune nuove feature che avvicinano i Gran Premi virtuali a quelli reali: per gli amanti dell’esperienza televisiva infatti è stata inserita la possibilità di attivare pit-stop, safety car e giro di formazione in stile televisivo, per viverli come se fossimo davanti alla tv.

Per chi ama la simulazione completa invece non solo rimangono le vecchie impostazioni in regime di safety car ma è stato reso più realistico il giro di formazione, cruciale per riscaldare i pneumatici, inserendo anche la possibilità di posizionarsi sulla griglia di partenza in maniera autonoma.

PUBBLICITÀ

F1 22

Anche i pit-stop sono stati modificati per renderli più realistici e rendendo interattivo anche il passaggio del pilota nella pit lane. Infatti, se l’opzione per le soste manuali sarà attiva, in base alla reattività del giocatore la durata del pit-stop sarà più o meno lunga.

In F1 22 sarà presente anche la nuovissima Sprint Race, la mini-gara che si aggiunge dallo scorso anno ad alcuni weekend di Formula 1, valida per qualche punto in campionato e per andare a formare la griglia di partenza della domenica. Di base sarà presente nei circuiti di Imola, Spielberg e Intelagos, con la possibilità di aggiungerla a piacimento in altre gare dal menù delle impostazioni.

Da quest’anno inoltre, per i fortunati possessori di un VR, è possibile giocare al titolo firmato Codemasters anche con il visore, dando vita ad un’esperienza di simulazione mai vista fin’ora.

PUBBLICITÀ

F1 22

Un’altra interessante novità, sempre legata a questo concetto di immersività, è rappresentata dal cambiamento della voce dell’ingegnere di pista. Anche se solo in lingua inglese, Codemasters ha voluto prendere un vero e proprio ex ingegnere di pista McLaren per guidare i giocatori durante le sessioni, una mossa che speriamo venga implementata nei prossimi anni anche in altre lingue.

Cambia anche il commento gara, con moltissimi nuovi esperti al debutto in F1 22 e con la possibilità (sempre in lingua inglese) di scegliere tra due telecronache diverse. New entry importante anche per il commento in lingua italiana che vede ora al fianco del solito Carlo Vanzini il simpaticissimo Davide Valsecchi.

F1 22

PUBBLICITÀ

F1 per tutti

Il cambio di regolamento e l’apertura mediatica della Formula 1 hanno portato tantissimi nuovi interessati che, negli ultimi anni ma soprattutto da questa stagione, hanno iniziato ad avvicinarsi a questo sport. Codemasters quindi, dopo aver introdotto tantissime novità dedicate agli appassionati più navigati, non ha voluto ignorare questa nuova ondata di potenziali videogiocatori, creando un titolo che potesse accoglierli a braccia aperte.

F1 22 infatti è un videogioco disegnato anche per chi non cerca una simulazione realistica al 100% e vuole solo divertirsi mettendosi al volante di una monoposto di Formula 1.

Oltre ai soliti aiuti alla guida e alla difficoltà regolabile, in F1 22 è stata inserita una nuova funzione per l’intelligenza artificiale in grado di adattarsi alla posizione e alla velocità del videogiocatore, rendendo le sue gare sempre emozionanti e combattute. Ovviamente questa funzione si rivolge a chi cerca un’esperienza divertente e semplice senza concentrarsi anche su aspetti come le strategie, il degrado gomme o la gestione del carburante.

f1 22

PUBBLICITÀ

Non mancano adattamenti anche alla modalità carriera scuderia, nella quale è possibile entrare nel mondo della Formula 1 con una squadra creata da noi, gareggiando e gestendo anche la parte manageriale. Da quest’anno sarà possibile scegliere il budget e le prestazioni di partenza della nostra scuderia, senza dover partire per forza con pochi fondi ed infondo alla griglia.

Infine per la felicità di molti fan (me compreso, ndr.) sarà possibile anche provare in pista le Safety Car (così potremmo vedere veramente se sono veramente lente come dice Verstappen, ndr.) insieme ad altre supercar Ferrari, McLaren, Aston Martin e Mercedes.

Potremmo quindi guidare in pista tantissime macchine strepitose in vari eventi e personalizzare il nostro pilota con accessori e vestiti da sfoggiare online, in pieno stile EA Sports.

F1 22

PUBBLICITÀ

Enter the New Era

Dopo aver provato F1 22 per oltre una settimana possiamo dire di essere davvero difronte all’inizio di una nuova era, dove i cambiamenti regolamentari e la nuova filosofia che sta caratterizzando la Formula 1 in questa stagione sembrano resi perfettamente all’interno del gioco.

Anche dal punto di vista della guida, che alla fine è la protagonista indiscussa del titolo, il feeling è davvero eccezionale e, anche giocando con il semplice pad, sembra davvero di sentire ogni curva e ogni centrimetro della pista.

Codemasters inoltre ha voluto creare un videogioco che fosse godibile al massimo sia per i novizi sia per gli appassionati di vecchia data, rispondendo alle esigenze di chi si mette al volante per la prima volta senza ignorare gli affezionati. Vedremo quindi se le ottime premesse che la stream di presentazione e la prova ci hanno lasciato verrano confermate anche nel prodotto finale, in quel che sembra davvero poterci trasportare nella nuova era della Formula 1.

F1 22 accenderà i motori a partire dal primo luglio per PC, Xbox Series X, Xbox Series S, Xbox One, PlayStation 5 e PlayStation 4. Oltre all’edizione standard, sarà disponibile anche una Champions Edition con tre giorni di accesso anticipato, nuove icone per la carriera, un pacchetto iniziale per F1 Life, 18000 pit coin, l’upgrade gratuito da PlayStation 4 a PlayStation 5 e contenuti esclusivi dedicati al GP di Miami se preordinato entro il 16 maggio.

PUBBLICITÀ

SCOPRI CHI HA SCRITTO QUESTO ARTICOLO!

Nascere in un paesino umbro ti porta ad avere tanti hobby.
Cresciuto tra console e computer, è da sempre amante di cinema, serie TV e musica, nella quale si diletta in maniera molto amatoriale. Anime e manga invece sono il pane quotidiano ma anche lo sport lo appassiona. Crede di aver visto ogni singola disciplina inserita dal CIO alle Olimpiadi.

Seguici su tutti i nostri social!
Advertisement
Commenta
Sottoscrivimi agli aggiornamenti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Advertisement

Facebook

TWITCH

Popolari

0
Facci sapere la tua con un commento!x
()
x