Crunchyroll Anime Awards 2021: tutti i vincitori e le categorie

Nella notte del 20 febbraio il mondo anime si è riunito nel consueto appuntamento dei Crunchyroll Anime Awards 2021. Come ogni anno, oltre ai tantissimi premi in palio, la serata è stata piena di annunci interessanti (Tokyo Revengers su tutti) e ricchissima di ospiti tra gli addetti ai lavori.

Andiamo insieme a scoprire chi si è aggiudicato i prestigiosi awards di questi Crunchyroll Anime Awards 2021 relativi al 2020 appena trascorso, un anno che difficilmente dimenticheremo anche per quanto riguarda l’industria dell’animazione giapponese.

Tutti i vincitori dei Crunchyroll Anime Awards 2021

Di seguito vi lasciamo la lista completa di tutti i vincitori di questa edizione:

Articoli che potrebbero interessarti
ADV
  • Best Character Design: Mayuka Ito (Toilet-bound Hanako-kun)
  • Best Animation: Keep Your Hands of Eizouken! (Studio Science SARU)
  • Best Fight Scene: Deku vs Overhaul (My Hero Academia S4)
  • Best Couple: Nasa Yuzaki Tsukasa Yuzaki (TONIKAWA: Over the Moon for You)
  • Best Voice Actor Performance (JP): Yusuke Kobayashi (Natsuki Subaru, Re:Zero – Starting Life in another World)
  • Best Voice Actor Performance (EN): Zeno Robinson (Hawk, My Hero Academia S4)
  • Best Girl: Kaguya Shinomya (Kaguya-sama: Love is War)
  • Best Boy: Hinata Shoyo (HAIKYU!! TO THE TOP)
  • Best Director: Maasaki Yuasa (Keep Your Hands of Eizouken!)
  • Best Score: Kevin Penkin ( Tower of God)
  • Best Opening: Wild Side – ALI (Beastars)
  • Best Ending: Lost in Paradise – ALI feat. AKLO (Jujutsu Kaisen)
  • Best Fantasy: Re:Zero – Starting Life in another World
  • Best Comedy: Kaguya-sama: Love is War
  • Best Drama: Fruits Basket
  • Best Protagonist: Catarina Claes (My Next Life as a Villainess: All Routes Lead to Doom!)
  • Best Antagonist: Ryomen Sukuna (Jujutsu Kaisen)
  • Anime of the Year: Jujutsu Kaisen

Un’edizione ricca di vincitori ma senza un vero e proprio dominatore. Varie sorprese e alcuni premi inaspettati hanno reso questa serata meno prevedibile di quanto potessimo pronosticare.

Il tanto ambito premio di anime dell’anno è andato allo shonen rivelazione Jujutsu Kaisen in maniera davvero sorprendente, viste le poche puntate trasmesse nel 2020 rispetto ai suoi contendenti. Per il resto i premi sono stati assegnati più o meno secondo i gusti del grande pubblico, privilegiando gli show più seguiti ed amati.

E voi cosa ne pensate? Siete soddisfatti? Fateci sapere la vostra riguardo questa edizione 2021 dei Crunchyroll Anime Awards nei commenti del sito oppure sui nostri social!

ADV
Seguici su tutti i nostri social!
CondividI
Matteo Tellurio

Nascere in un paesino umbro ti porta ad avere tanti hobby. Cresciuto tra console e computer, è da sempre amante di cinema, serie TV e musica, nella quale si diletta in maniera molto amatoriale. Anime e manga invece sono il pane quotidiano ma anche lo sport lo appassiona. Crede di aver visto ogni singola disciplina inserita dal CIO alle Olimpiadi.

Vedi commenti

  • Articoli recenti

    Che cos’è il City Pop? Nascita e Rinascita di un genere musicale

    Se una macchina del tempo mi trasportasse nel Giappone di metà anni '80 non credo…

    % giorni fa

    Sand Land, la recensione: l’ultima opera di Akira Toriyama

    Ventiquattro anni dopo l'originale uscita nella rivista Weekly Shonen Jump di Shueisha, Sand Land ottiene…

    % giorni fa

    Shibatarian, la recensione: La discreta inquietudine di un’idea strampalata

    Shibatarian, manga shonen a tinte horror-sovrannaturali di Katsuya Iwamuro, pubblicato in Giappone da Shueisha, è…

    % giorni fa

    Civil War, la recensione: Dio (non) benedica l’America

    Ultimo lavoro di Alex Garland prima della sua pausa dal cinema, Civil War è stato…

    % giorni fa

    No Rest for the Wicked, l’anteprima: l’atteso ritorno di Moon Studios

    Ricordo ancora quella meraviglia di Ori and the Blind Forest, alle lacrime versate già nei…

    % giorni fa

    Rascal Does Not Dream of Bunny Girl Senpai, la recensione

    Dopo anni di attesa finalmente Rascal Does Not Dream è arrivato anche in Italia grazie…

    % giorni fa