fbpx
Social

Fumetti

Spy x Family di Tatsuya Endo, la recensione

Pubblicato

il

Spy x Family

Spy x Family 1

4.90€
8

SCENEGGIATURA

8.0/10

DISEGNO

7.5/10

CURA EDITORIALE

8.5/10

Pros

  • Personaggi interessanti
  • Ottima ambientazione
  • Divertente
  • Anya

Cons

  • Trama inizialmente abbastanza prevedibile

Tra le tantissime novità rilasciate nel corso degli ultimi mesi del 2020 da Panini Comics, tra cui il tanto atteso Chainsaw Man, la casa editrice ha deciso di pescare ancora una volta da Shonen Jump – più precisamente da Shonen Jump+, divisione online della rivista – e portare anche in Italia la pluripremiata opera di Tatsuya Endo (Tista), Spy x Family.

Il manga di Endo è considerato una delle sorprese del 2019, campione d’incassi ovunque, molto apprezzato dalla critica sia in patria sia all’estero e, a partire dal 5 novembre dello scorso anno, è finalmente disponibile anche in Italia. Andiamo quindi a scoprire insieme cosa ci riserva questo primo volume di Spy x Family.

Spy x Family

Spy X Family: Nome in codice “Twilight”

Spy X Family comincia con Loid Folger (nome in codice “Twilight”), una spia della nazione di Westalis, in missione nella vicina Ostania. L’obiettivo dell’agente Twilight, conosciuto anche come l’uomo dai mille volti, è quella di difendere la pace tra i due paesi lavorando nell’ombra per scongiurare un possibile conflitto. Questa volta però Loid viene messo di fronte ad un compito apparentemente impossibile: crearsi una famiglia dal nulla e riuscire a entrare nel prestigiosissimo Eden College così da avvicinare il figlio del famigerato Donovan Desmond, il capo del Partito di Unità Nazionale di Ostania.

Loid quindi è costretto a trovarsi una famiglia per portare a termine la missione e salvare ancora una volta la pace tra i due paesi. Durante la ricerca del figlio perfetto tra i vari orfanotrofi Twilight incontra la piccola Anya, una bambina molto strana che riesce a convincere Loid a farsi adottare. Anya però non è una bambina come le altre, proprio come Loid anche lei nasconde molti segreti. La bambina infatti è in grado di leggere la mente delle persone grazie ai suoi poteri da esper e scopre subito l’identità del suo nuovo papà, contentissima di aver finalmente trovato l’intrattenimento che cercava.

spy x family

Ora che la bambina è stata trovata, all’appello manca solo una signora Folger per dare ufficialmente inizio all’operazione. Grazie ad un incontro casuale Loid fa la conoscenza di Yor, un giovane donna single alla disperata ricerca di un partner per una festa. Loid così decide di proporre a Yor un accordo, lui la aiuterà alla festa e lei si fingerà la nuova madre di Anya per il colloquio all’Eden College.

Anche Yor però è molto più di una semplice impiegata. Conosciuta nei suoi ambienti come “Thorn Princess”, Yor in realtà è una letale ed abilissima sicaria al servizio dell’Ostania. Ora che la stravagante, esagerata e pericolosissima famiglia Folger è al completo l’Operazione Strix può finalmente iniziare.

spy x family

Non una semplice Spy Story

Spy x Family, come possiamo capire subito dalle prime pagine, è molto più che una classica spy story. Le dinamiche divertenti che si creano tra i personaggi e le situazioni paradossali nelle quali finiscono diventano la vera essenza del manga, mentre lo spionaggio e le vite parallele dei protagonisti fanno da sfondo a tutto il racconto. Anche l’ambientazione è riuscitissima e la fotografia che Endo fa delle due nazioni e della lotta sotterranea tra le loro intelligence ricorda le migliori spy story sulla Guerra Fredda e sulla rivalità tra CIA e KGB.

Immaginatevi l’Ostania come una Germania dell’Est degli anni ’70, relativamente pacifica ma sempre in tensione con la nazione vicina. In Spy x Family Endo riesce subito a farci respirare questo clima da Cortina di Ferro tra le due nazioni nel quale vuole inquadrare la storia dell’agente Twilight e della sua famiglia ma senza incentrarsi solo su questo aspetto della trama. Il lettore riesce così a rimanere catturato da questa ambientazione ricca di intrighi politici e mistero, una cornice perfettamente costruita nella quale si svolgono le vicende della famiglia Folger. Ma questo mix interessante tra spionaggio e commedia che caratterizza tutto Spy x Family risulta vincente soprattutto grazie ai suoi protagonisti, personaggi mai banali e ricchi di tante sfaccettature.

La famiglia Folger è il fulcro di tutto il manga e lo si intuisce subito in questo primo volume. Loid e Yor, proprio grazie ai loro segreti e ai tanti scheletri nell’armadio, si trasformano in una coppia perfetta. Loid, un uomo serio e devoto alla sua missione, nasconde invece un lato tenero che deriva dalla sua triste infanzia e che si mostrerà sempre di più proprio grazie all’influenza della sua nuova bambina. Anche Yor non è solo una spietata sicaria o la semplice impiegata del municipio, anche lei ha avuto un’infanzia difficile e la sua backstory spiega benissimo molti dei suoi comportamenti sia con il fratello sia con la sua nuova famiglia.

Ed infine abbiamo Anya, la vera star di Spy X Family. Grazie ai suoi poteri da Esper la bambina capisce sempre cosa passa per la mente della gente che le sta intorno e cerca in ogni modo di aiutare Loid nella sua missione, in modo da non dover tornare all’orfanotrofio. Inoltre grazie alla sua dolcezza e ai suoi poteri, la piccola Anya è senza dubbio il personaggio più accattivante di tutto il manga, nonché elemento comico principale dell’opera.

spy x family

I disegni sono abbastanza semplici ma mantengono per tutto il volume un’ottima qualità rendendo la lettura molto piacevole, inoltre Endo dimostra un’ottima versatilità riuscendo a passare da scene di vita quotidiana a inseguimenti e sparatorie senza intaccare mai il livello dei dettagli delle tavole. Questa versatilità dello stile non solo esalta le varie anime che compongono Spy x Family, ma ci fornisce un’ulteriore chiave di lettura dei personaggi proprio grazie al loro design.

Da una parte abbiamo Loid che, come altri personaggi adulti ed in generale in tutte le scene d’azione, è caratterizzato da un tratto più spigoloso e duro che sottolinea la serietà della sua figura e della sua missione, mentre dall’altra abbiamo Anya, disegnata con uno stile più dolce e tondeggiante, rappresentazione perfetta del suo personaggio e del suo ruolo nel manga.

Infine Panini Comics ha dimostrato di puntare molto su quest’opera e lo si intuisce dalla qualità e dal numero di edizioni speciali dedicate al manga di Endo. Per l’edizione italiana di Spy x Family è stata prevista una Limited Edition in Early Access ricca di gadget che ricorda un vero plico da spia, sfortunatamente ormai già esaurita ovunque. Oltre a questa ricchissima edizione speciale, Panini ha rilasciato anche due variant nel classico formato tankoubon diverse per il primo e per il secondo volume, una dedicata a Twilight e l’altra alla piccola Anya. Due versioni imperdibili per gli amanti delle edizioni speciali e di Spy x Family.

spy x family

Un mix perfetto tra azione e commedia

Spy x Family, proprio grazie alla sua natura che unisce perfettamente azione, momenti divertenti e vita familiare, ha le potenzialità per diventare uno dei manga più interessanti di casa Shonen Jump. Anche se siamo solo agli inizi, la strada tracciata da Endo sembra ottima e sicuramente nei prossimi volumi vedremo un’ulteriore evoluzione della trama e dei protagonisti.

In conclusione possiamo dire che le alte aspettative che accompagnavano il debutto italiano di Spy x Family sono state ampiamente rispettate. Già dal primo volume si intuisce come mai il manga di Endo sia tanto apprezzato sia dal pubblico che dalla critica, la storia inizialmente può sembrare un po’ troppo lineare e prevedibile ma l’ottimo cast e la comicità sempre divertente ed intelligente lo rendono un’opera imperdibile per gli amanti delle commedie e non solo.

Seguici su tutti i nostri social!

Nascere in un paesino umbro ti porta a cercare tanti hobby. Cresciuto tra console e computer, è da sempre amante di cinema, serie TV e musica, nella quale si diletta in maniera molto amatoriale. Anime e manga invece sono il pane quotidiano ma anche lo sport lo appassiona. Crede di aver visto ogni singola disciplina inserita dal CIO alle Olimpiadi.

Advertisement
Commenta

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Facebook

TWITCH

Popolari