Fumetti

Bad Moon Rising Production: Intervista a Lorenzo La Neve

Bad Moon Rising Production, oltre ad essere il primo beneficiario di un nostro approfondimento legato al fumetto indipendente, è un irriverente collettivo di artisti fattosi conoscere inizialmente sul web, in particolare sulla loro pagina Facebook, per poi esordire nell’editoria a fumetti classica.
Noi di SpaceNerd abbiamo avvicinato per voi Lorenzo La Neve (Giungla Urbana, Pinguini tattici nucleari a fumetti), sceneggiatore e membro fondatore del collettivo, che si è gentilmente prestato alla seguente intervista sul presente, il passato e il futuro di Bad Moon Rising Production.

Cominciamo con una domanda semplice: come nasce Bad Moon Rising Production?

Il collettivo ha due nascite in realtà. La prima è nel 2013 (avevo 15 anni, follia) dalle ceneri di un sito dove traducevamo le vignette di Cyanide & Happiness. Da lì è nata una specie di factory di fumettari, che però abbiamo via via scremato. Quindi diciamo che solo il nome Bad Moon Rising Production nasce nel 2013, ma il collettivo come lo conoscete voi nasce nel 2015, quando ci siamo visti per partecipare alla nostra prima fiera.

Chi sono gli attuali membri del gruppo?

Siamo 4: Lorenzo La Neve, Mattia “Drugo” Secci, Matilde Simoni e Mitja Bichon. Più una serie di guest artist.

ADV

Attualmente pubblicate una rivista autoprodotta, il Bad Moon Rising Magazine. Che tipo di contenuti propone?

Il Magazine è una rivista di puro fumetto, nient’altro. Contiene personaggi ricorrenti (Stephanie, Louis, Trapkid, Ukò, Kervin, Napalm e Lia) e storie autoconclusive. Ogni numero ha delle nuove guest. Cerchiamo di divertirci il più possibile e di spingere molto il focus sui personaggi. Questo punto crediamo sia quello che più ci distingue dagli altri collettivi.

Dov’è possibile acquistare la rivista?

Online, scrivendo ai nostri social, o dal vivo alle fiere del fumetto.

Vedremo mai una distribuzione attraverso canali più ampi?

Guarda, sicuramente se ci venisse proposto a determinate condizioni (niente censure) non rifiuteremmo. Ci piace il gusto dell’autoproduzione, ma non escludiamo future possibilità.

ADV

A proposito di censure, ti andrebbe di riassumere in poche parole le serie portanti del Magazine? (S&L, Trapkid, Napalm…)

Stephanie & Louis è una storia d’amore sincera, che non gioca col “relatable” fine a sé stesso, ma finisce per diventarlo quasi involontariamente. I protagonisti sono, appunto, Stephanie, delicata e dalle guance rosa ma con il lessico della peggiore borgatara, e Louis, il suo ragazzo, semplice e molto più tranquillo che la ama alla follia.

Trapkid, creato da Roberto D’Agnano, è il figlio di Sfera Ebbasta, un adolescente tossicomane e giovane trapper a sua volta. Le sue storie sono avventure giovanili classiche, ma perfettamente calate nel contesto rap/hip-hop.

Napalm è il papero feticcio di Drugo, che lo usa in duemila contesti e universi narrativi differenti. Prendendo a grande ispirazione i Looney Tunes e l’estetica dei comic book americani, Napalm è un papero violento e sanguinario che distrugge tutto quello che gli si para davanti. Sul Magazine raccontiamo una delle sue origini e una delle sue storie più intense, a puntate.

Kervin è un uomo con la maschera da Muppet che scopa e beve a destra e a manca. Il suo cuore, però, appartiene alla dolce Scirli, che non lo ricambia…

Articoli che potrebbero interessarti
ADV

Ukó è un uomo primitivo in mutande; l’autore, Federico Gaddi, racconta, dando letteralmente voce agli istinti dell’uomo, una natura selvaggia nella quale ci immergiamo immediatamente.

Lia è una ragazza che scopre segreti su una misteriosa energia. Parte in un sottomarino per un’avventura piena di azione e di misurazione di misteriosi dati.

Ricordo una genesi interessante per S&L legata ai libri Harmony…

Sisi, ricordi bene. Nasce come parodia dei webcomic Harmony che tanto andavano all’epoca.

ADV

Come nasce la collaborazione con i Pinguini Tattici Nucleari?

Con i Pinguini la collaborazione nasce da un webcomic che abbiamo creato insieme qualche anno fa, quando entrambi eravamo quasi sconosciuti. Siamo rimasti amici e, ora che loro sono con la Sony e noi con BeccoGiallo Edizioni, abbiamo pensato di fare le cose in grande e messo in contatto i relativi boss. È stato tutto molto naturale.

Attualmente a cosa stanno lavorando i vari membri al di fuori della rivista?

A un sacco di cose! Io (Lorenzo) sono diventato curatore di collana per BeccoGiallo, dopo il libro dei Pinguini. Insieme a Matilde stiamo lavorando al terzo volume di Stephanie (dopo Rosa grezzo e Amore e Sugna) e ad una nuova graphic novel che ancora non sappiamo quando uscirà.

Drugo è coinvolto in uno dei libri della collana che sto curando per BeccoGiallo, non posso dire di più.

Mitja sta preparando più progetti.

Stiamo inoltre programmando di fare dei volumi a marchio Bad Moon e a breve lanceremo un podcast video e audio con la collaborazione di Alessandro Lupi, giovane macchina da guerra delle radio romane.

Grazie mille per la disponibilità, Lorenzo. A nome di tutta la redazione di SpaceNerd!

Grazie a voi!

Seguici su tutti i nostri social!
CondividI
Vittorio Pezzella

Cercò per lungo tempo il proprio linguaggio ideale, trovandolo infine nei libri e nei fumetti. Cominciò quindi a leggerli e studiarli avidamente, per poi parlarne sul web. Nonostante tutto, è ancora molto legato agli amici "Cinema" e "Serie TV", che continua a vedere sporadicamente.

  • Articoli recenti

    Com’è “invecchiata” la longevità nei videogames?

    Quante volte è capitato di sentire discussioni sulla longevità di un gioco, anche di giochi…

    % giorni fa

    Il Cacciatore di Idee, la recensione: l’avidità degli autori secondo Stefano Ficca e Valerio Cartuccia

    ❝Trattare con il subconscio degli autori è la parte del lavoro che odio❞ Questa è…

    % giorni fa

    Yu-Gi-Oh! Duel Links: Guida all’Evocazione Massima nei Rush Duel

    Introduzione Con il più recente aggiornamento di Yu-Gi-Oh! Duel Links, Konami ha deciso di rivoluzionare…

    % giorni fa

    Suxbad: la commedia millennial che tutti dovrebbero recuperare

    Gli anni 2000 sono stati un periodo abbastanza bizzarro per il genere cinematografico della commedia.…

    % giorni fa

    Solo Leveling Stagione 1, la recensione: un’inizio davvero agrodolce

    Ho iniziato a leggere Solo Leveling ormai tre anni fa, quando Star Comics annunciò di…

    % giorni fa

    Primavera 2024: 5 anime da non perdere

    Il freddo invernale sta lentamente per concludersi, come gli anime che sono andati in onda…

    % giorni fa