News

Nintendo fa scintille all’E3: da Animal Crossing al seguito di Breath of The Wild!

Ed eccoci qui, finalmente, a parlare del Nintendo Direct di questo E3 2019. Tantissime le novità, altrettanti i porting proposti al pubblico che, nonostante si aspettasse Metroid e la nuova versione della Nintendo Switch, ha saputo deliziarsi con ben altri titoli. Una delle dirette più belle, ad avviso di chi scrive, di tutta la kermesse losangelina fino ad ora mostrata; senza dubbio il miglior Direct tra tutti quelli trasmessi dalla Grande N negli ultimi anni.

C’era da aspettarselo, è vero, perché Nintendo sa sempre come stupire i suoi fan più accaniti e con questa conferenza ha saputo lasciare di stucco anche i seguaci più informati. Ma, in parole povere, cosa abbiamo ottenuto da questa Direct? Scopriamolo titolo per titolo.

Finire col botto: Breath of The Wild avrà un seguito

Ebbene sì, partiamo proprio dalla fine di questo entusiasmante Nintendo Direct: il seguito di Breath of The Wild. A fine trasmissione è stato trasmesso un brevissimo teaser trailer riportante l’annuncio seguente:

il seguito di Breath of The Wild è in fase di sviluppo

Pochi, ma sostanziosi, dettagli possono essere scovati dalle immagini mostrate. LinkZelda sono a cavallo di un elefante in un sotterraneo, dove un enorme scheletro (una faccia conosciuta?) si rialza dal suo sonno. La scena è ambientata esattamente dopo i fatti del primo Zelda per Nintendo Switch; ci aspettiamo grandi cose da questo sequel.

ADV

Animal Crossing: ciò che serviva

Altro, grande, annuncio che incornicerà questo Direct nei libri di storia del videogame è quello fatto per Animal Crossing: New Horizons. Il titolo più atteso tra tutti gli altri in arrivo su Switch, si presenta con una nuova veste grafica decisamente più pulita, tante nuove funzionicrafting e… Un ritardo nella tabella di marcia. Già, perché se prima l’uscita era prevista per il 2019, adesso abbiamo una data certa: 20 marzo 2020.
Purisu, understando.

Luigi’s Mansion 3: la Nintendo che ci piace

Tra i titoli di cui già avevamo sentito parlare, viene trattato anche il terzo capitolo di Luigi’s Mansion. Poche modifiche, apparentemente, al comparto grafico. Molte più novità sembrano invece arrivare sul lato di funzioni ed interazioni col mondo esterno. Nel trailer viene mostrata anche una modalità co-op che probabilmente sfocerà anche nell’online. Un titolo davvero molto interessante, che difficilmente deluderà, in uscita nel tardo 2019.

No More Heroes 3: ne abbiamo fatta di strada

Come un fulmine a ciel sereno, nel bel mezzo del Direct viene mostrato in tutta la sua surreale grandezza il terzo capitolo della serie principale di No More Heroes. In questo “episodio”, Travis Touchdown sfida il fantomatico impero in un gioco che non si vergogna di mostrarsi assurdogrottesco. Un mix tra mecha Star Wars.

Smash incontra Dragon Quest XI, Banjo e Kazooie

Il titolo di punta, al momento, di Nintendo sembra rimanere l’immortante Smash. Il famoso picchiaduro sbarcato da nemmeno un anno su Switch otterrà ben due aggiunte al proprio roaster di combattenti. La prima aggiunta riguarda l’introduzione di personaggi noti provenienti da Dragon Quest XI entro l’estate 2019. La seconda, avvenuta con un trailer irriverente che inizialmente aveva trollato tutti gli spettatori, introduce nel gioco la coppia Banjo-Kazooie il prossimo autunno.

ADV

Dragon Quest XI S ha una “data” d’uscita

Dopo aver mostrato i personaggi aggiuntivi per Smash, il Direct inizia ad entrare nei particolari del titolo prodotto da Square EnixDragon Quest XI Definite Edition. Anticipato da un nuovo trailer, il titolo ora ha una data d’uscita che riporta un generico autunno 2019.

Articoli che potrebbero interessarti

Zelda: Link’s Awakening: nuovo trailer e dungeon maker

Tra i tanti remake mostrati nel Direct, quello più atteso è senza ombra di dubbio Zelda: Link’s Awakening. Il nuovo trailer mostra una funzione inedita che ci permetterà di creare il nostro dungeon personalizzato. Per questo titolo la data d’uscita riporta 20 settembre 2019.

Pokémon Spada e Scudo compatibili con Pokéball Plus

Non mancano all’appello della grande N nemmeno i tanto chiacchierati nuovi titoli Pokémon Spada e Scudo. Dopo il trailer mostrato nel Pokémon Direct, nella conferenza Nintendo non vengono mostrate molte informazioni se non quelle riguardanti un nuovo capopalestraAzzurra (Nessa), specialista del tipo Acqua. Inoltre è stato annunciato che i due titoli saranno compatibili con la Pokéball Plus. Dopo il Direct, sono state mostrate immagini di gameplay esclusivo direttamente nelle Terre Selvagge. Un gioco decisamente interessante. In arrivo il 15 novembre 2019.

Astral Chain: trailer e immagini di combattimento

Finalmente tutti i curiosi sono stati (momentaneamente) saziati. Astral Chain si mostra con un nuovo trailer ed immagini di gioco inedite che non fanno altro che confermare i nostri pregiudizi su questo titolo: un gioiello da non perdere.

ADV

Daemon x Machina: una data d’uscita

Il nuovo trailer mostrato per Daemon x Machina riporta alla sua conclusione la data di rilascio: 13 settembre 2019.

Tanti porting succulenti

Molta soddisfazione per gli annunci che arrivano anche dall’esterno di Nintendo. Sono stati annunciati infatti dei porting di qualità in arrivo imminente su Nintendo Switch nei prossimi mesi.

The Witcher 3

Si era rumoreggiato molto sull’arrivo di questo titolo su Switch, ed eccolo qui. A quanto pare la versione completa di The Witcher 3 arriverà sulla console ammiraglia di Nintendo nella seconda metà del 2019.

Spyro: Reignited Trilogy

È successo con Crash, succede ovviamente anche con Spyro. La celebre trilogia sul drago purpureo più famoso del mondo sta per sbarcare su Switch a meno di un anno dalla sua release sulle altre consolle: torneremo a Glimmer il prossimo 3 settembre 2019.

ADV

Resident Evil 5 e 6

In una data non specificata arriveranno su Switch i porting di Resident Evil 5 e 6. L’annuncio viene incorniciato da un trailer inquietante che non fa altro che aumentare l’hype per i due inaspettati titoli.

Mario e Sonic alle Olimpiadi

In occasione delle Olimpiadi di Tokyo 2020Mario&Sonic tornano a raccogliere i propri compagni dai rispettivi universi per gareggiare negli sport della kermesse sportiva mondiale. Se prima avevamo la conferma che il titolo sarebbe arrivato d’inverno, adesso sappiamo per certo che questo arriverà su Switch nel novembre 2019.

Come detto, per noi è stato uno dei più bei direct degli ultimi anni. Nintendo ha forse salvato le sorti della conferenza E3 di quest’anno rappresentando una fonte di novità sorprese inesauribile. Brava N. E voi, invece, cosa ne pensate? Vi è piaciuto quanto mostrato da Nintendo nella sua conferenza e nel Treehouse?
Fatecelo sapere nei commenti! A presto.

Seguici su tutti i nostri social!
CondividI
MatteoBT, il Pokéuomo

Di giorno Social Media Manager, di notte niente più che il tuo amichevole Pokéuomo di quartiere. Matteo B. Terenzi, latinense classe ‘94, ama le serie, i film ed i manga di ogni genere; ma nulla al mondo aggrada il suo palato quanto parlare dei mostri tascabili e scrivere bio in terza persona.

  • Articoli recenti

    Che cos’è il City Pop? Nascita e Rinascita di un genere musicale

    Se una macchina del tempo mi trasportasse nel Giappone di metà anni '80 non credo…

    % giorni fa

    Sand Land, la recensione: l’ultima opera di Akira Toriyama

    Ventiquattro anni dopo l'originale uscita nella rivista Weekly Shonen Jump di Shueisha, Sand Land ottiene…

    % giorni fa

    Shibatarian, la recensione: La discreta inquietudine di un’idea strampalata

    Shibatarian, manga shonen a tinte horror-sovrannaturali di Katsuya Iwamuro, pubblicato in Giappone da Shueisha, è…

    % giorni fa

    Civil War, la recensione: Dio (non) benedica l’America

    Ultimo lavoro di Alex Garland prima della sua pausa dal cinema, Civil War è stato…

    % giorni fa

    No Rest for the Wicked, l’anteprima: l’atteso ritorno di Moon Studios

    Ricordo ancora quella meraviglia di Ori and the Blind Forest, alle lacrime versate già nei…

    % giorni fa

    Rascal Does Not Dream of Bunny Girl Senpai, la recensione

    Dopo anni di attesa finalmente Rascal Does Not Dream è arrivato anche in Italia grazie…

    % giorni fa