Cinema&Tv

Annie Awards 2018: tutti i risultati

Nella giornata di ieri si è svolta la cerimonia di premiazione dei 46° Annie Awards, i premi per l’animazione di Los Angeles.
Ecco a voi i vincitori per la stagione 2018.

 


Lungometraggi

Categoria stra-dominata da Spiderman: Un Nuovo Universo, che si aggiudica 7 premi:
Miglior lungometraggio
Miglior regia
Miglior animazione dei personaggi
Miglior produzione
Miglior character design
Miglior scrittura
Miglior comparto editoriale

Si ritagliano un posticino anche gli altri film candidati agli Oscar.

Gli Incredibili 2 vince per Migliori musiche e Miglior storyboard.

ADV

Ralph Spacca Internet vince il premio per i Migliori effetti animati.

L’isola dei Cani vince il premio come Miglior doppiaggio.

Per ultimo Mirai vince il premio come Miglior produzione indipendente.

Nella categoria dei film in tecnica mista appare Il Ritorno di Mary Poppins, che si aggiudica i premi per la Miglior produzione speciale e per la Miglior animazione in un film live action.

ADV

 


Serie animate

Nell’ambito delle serie animate la fanno da padrone Hilda e Disney Mickey Mouse. La prima vince come Miglior serie animata per bambini, per le Migliori animazioni dei personaggi e per la Miglior scrittura nella propria categoria, la seconda per la Miglior regia, Migliori musiche e Miglior storyboard.

Bojack Horseman si aggiudica i premi come Miglior serie per un pubblico generale ( per adulti ) e per il Miglior doppiaggio.

Articoli che potrebbero interessarti

Il premio come Miglior serie per un pubblico prescolare se lo aggiudica Ask the Storybot, che batte il nostrano PJ Mask.

TrollHunters: Tales Of Arcadia vince il premio per i Migliori effetti.

ADV

Rapunzel’s Tangled Adventures vince per il Miglior character design.

Big Hero 6: The Series vince per il Miglior comparto editoriale della sua categoria.

 


Altre categorie

Per le altre categorie vediamo Weekends vincere il premio per il Miglior soggetto per un cortometraggio.

Crow: The Legend vince il premio per Miglior produzione VR.

ADV

There’s a Rang-Tan in my Bedroom, commissionato da Greenpeace, vince il premio come Miglior spot pubblicitario animato.

Il premio come Miglior film fatto da studenti va a Best Friend dei ragazzi della scuola dell’immagine di Gobelins.

Per gli amanti dei videogames, GRIS si aggiudica il premio per le Migliori animazioni dei personaggi in un videogame battendo i nominati God Of War 4, Marvel’s Spiderman e Rise Of The Tomb Raider

Il premio come Migliore design di produzione se lo aggiudica il cortometraggio Age Of Sail.

Questo è tutto per l’edizione del 2018 degli Annie Awards. Per conoscere gli altri nominati per la competizione rimando direttamente al sito del festival.

Seguici su tutti i nostri social!
CondividI
Riccardo Magliano

Ciao gente! Sono Riccardo Magliano, classe 1995, originario di Pontedera (PI), ma di stanza a Bologna per motivi di studio. Sono laureato in triennale al DAMS al momento studio per diventare sceneggiatore cinematografico. Sono grande appassionato e estimatore di prodotti d'animazione, dalle serie, ai lungometraggi, ai corti, l'importante é che raccontino qualcosa (cosa non sempre indispensabile perché tra i miei film preferiti c'é Fantasia). Qui su Spacenerd mi occuperò di recensioni e approfondimenti su tutto ciò che concerne l'animazione, specie quella occidentale, più e più volte colpevolmente trascurata dalla massa di fanatici di anime. Grazie a tutti per l'attenzione e buon divertimento

  • Articoli recenti

    Che cos’è il City Pop? Nascita e Rinascita di un genere musicale

    Se una macchina del tempo mi trasportasse nel Giappone di metà anni '80 non credo…

    % giorni fa

    Sand Land, la recensione: l’ultima opera di Akira Toriyama

    Ventiquattro anni dopo l'originale uscita nella rivista Weekly Shonen Jump di Shueisha, Sand Land ottiene…

    % giorni fa

    Shibatarian, la recensione: La discreta inquietudine di un’idea strampalata

    Shibatarian, manga shonen a tinte horror-sovrannaturali di Katsuya Iwamuro, pubblicato in Giappone da Shueisha, è…

    % giorni fa

    Civil War, la recensione: Dio (non) benedica l’America

    Ultimo lavoro di Alex Garland prima della sua pausa dal cinema, Civil War è stato…

    % giorni fa

    No Rest for the Wicked, l’anteprima: l’atteso ritorno di Moon Studios

    Ricordo ancora quella meraviglia di Ori and the Blind Forest, alle lacrime versate già nei…

    % giorni fa

    Rascal Does Not Dream of Bunny Girl Senpai, la recensione

    Dopo anni di attesa finalmente Rascal Does Not Dream è arrivato anche in Italia grazie…

    % giorni fa