Cinema&Tv

Estate 2020: 5 anime da non perdere

Seppur in maniera minore, anche la stagione estiva ha risentito dell’effetto coronavirus. Dovremo aspettare ancora un po’ per vedere Hinata e compagni nella seconda parte della quarta stagione di Haikyu!!, ed è ancora probabile che altre serie possano venire rimandate. Detto questo, la stagione estiva è ugualmente destinata a lasciare il segno. Alcuni grandi titoli, dopo i rinvii primaverili, sono finalmente pronti ad andare in onda, e molte nuove produzioni si preparano all’esordio.

Vediamo quindi i nostri 5 anime da non perdere durante questa estate 2020.

Deca-Dence

L’umanità è sull’orlo dell’estinzione dopo la comparsa dei Gadoll, una pericolosa e sconosciuta forma di vita che li costringe a vivere in una fortezza mobile a 3000 metri d’altezza chiamata “Deca-Dence”. Nella “Deca-Dence” gli abitanti si dividono in Gears, coloro che affrontano i Gadoll, e i Tankers, che non possiedono abilità di combattimento. La storia comincia con l’incontro tra Natsume, una Tanker con il sogno di diventare una Gear, e Kaburagi, un riparatore che lavora con i Gears. L’anime è prodotto da studio NUT (The Saga of Tanya the Evil) e la regia è affidata a Yuzuru Tachikawa (Death Parade, Mob Psycho 100).

Grazie ad un’ambientazione steampunk post-apocalittica intrigante unita ad un team di produzione di alto livello, Deca-Dence ha tutte le carte in regola per sorprenderci.

ADV

Great Pretender

Dallo (ormai ex) studio di Attack on Titan e Vinland Saga arriva Great Pretender, una storia ambientata nel mondo della truffa.

Makoto Edamura è uno dei più talentuosi truffatori del Giappone e, insieme al suo braccio destro, prova a truffare un francese ad Asakusa. Sfortunatamente per lui, questo francese non è un semplice turista, il giovane truffatore infatti, non ha minimamente idea di cosa lo attende dall’incontro con Laurent Thierry. Una trama davvero originale che rende Great Pretender un anime da tenere assolutamente d’occhio, e per il quale le mie aspettative sono altissime. Piccola chicca per gli appassionati di musica come il sottoscritto, la canzone della ending sarà proprio “The Great Pretender” del grande Freddie Mercury

Con qualche settimana di ritardo rispetto all’uscita giapponese, l’anime sarà disponibile anche in Italia in streaming su Netflix.

ADV

Fire Force Season 2

Dopo l’ottimo successo della prima stagione, torna l’anime prodotto da David Production (JoJo, Cells at work!) e tratto dal manga di Atsushi Okubo (Soul Eater).

L’ottava brigata di Shinra continua la ricerca sull’evangelista e sui segreti della combustione spontanea degli esseri umani, ancora una volta ostacolati dai numerosi nemici, sia interni che esterni. La prima stagione mi aveva davvero sorpreso, riuscendo ad unire all’azione anche una trama molto interessante, speriamo quindi che anche questa season 2 continui sul sentiero tracciato dalla precedente.

Come la prima, anche la seconda stagione sarà disponibile in simulcast gratuitamente sul canale Youtube di Yamato Animation.

ADV

Kanojo, Okarishimasu

Il Giappone non è un paese come gli altri, su questo penso non ci siano dubbi. Nella terra del Sol Levante infatti, da non troppo tempo, è addirittura possibile “noleggiare” un amico, un parente o perfino una fidanzata.

Articoli che potrebbero interessarti

Dopo una delusione amorosa, il disperato Kazuya decide di fare una prova, “noleggiando” una fidanzata. Ovviamente noleggiare una fidanzata comporta innumerevoli complicazioni per il nostro protagonista, soprattutto dal punto di vista emotivo. Dulcis in fundo, le vite reali dei due finiranno per incrociarsi, con tutte le conseguenze che potete ben immaginare. Aspettatevi certamente valanghe di situazioni imbarazzanti e un po’ di sano fan service, ma chissà questa commedia potrebbe riservarci anche qualche sorpresa.

Da Kanojo, Okarishimasu mi aspetto qualcosa di leggero e divertente, spiccare in questo genere è particolarmente difficile, vedremo quindi se l’anime prodotto da TMS Entertainment ci riuscirà, in onda a luglio su Crunchyroll.

ADV

The God Of High School

Nuova produzione Crunchyroll Originals che, sulla scia di Tower of God, anima un altro webtoon coreano. 

In Corea si tiene un gigantesco torneo per stabilire chi è il liceale più forte della nazione e Mori Jin, un giovane specialista di Teakwondo, è pronto ad affrontare i suoi coetanei nel leggendario “The God of High School“. I 3 migliori studenti coreani verranno poi inviati ad un torneo a livello mondiale. Ovviamente ad attendere Mori Jin ci sarà molto più che un semplice torneo di arti marzialiI combattimenti e l’animazione sembrano eccezionali, speriamo che lo siano non solo nel trailer ma anche nel lavoro finale, curato da studio MAPPA (Dorohedoro, Attack on Titan S4).

Le attese che avevo per Tower of God sono state pienamente ripagate, ed il trend iniziato da Crunchyroll, che sembra voler produrre sempre più opere nate nel mondo digitale, può essere davvero una ventata d’aria fresca per tutta l’industria.

Anche The God of High School sarà disponibile in simulcast su Crunchyroll.

Bonus

3 anime che non dovevano neanche esserci, ma che rischiano seriamente di eclissare tutti gli altri.  Re:ZERO, OreGairu e Sword Art Online, colpiti in primavera da un rinvio causa coronavirus, sono pronti ad andare in onda.

Dopo una lunga attesa potremmo finalmente scoprire come continueranno le avventure di Subaru, come si chiuderà l’arco di Underworld e, dopo 5 anni dall’uscita della seconda stagione, vedremo la conclusione di uno dei miei anime preferiti, My Teen Romantic Comedy SNAFU (OreGairu).

Sequel attesissimi e novità interessanti si mixano in una stagione che, altri imprevisti permettendo, segnerà la ripartenza anche nel mondo dell’animazione giapponese. Spero quindi che almeno uno di questi anime abbia catturato la vostra attenzione.

Come sempre, Buona Visione!

Seguici su tutti i nostri social!
CondividI
Matteo Tellurio

Nascere in un paesino umbro ti porta ad avere tanti hobby. Cresciuto tra console e computer, è da sempre amante di cinema, serie TV e musica, nella quale si diletta in maniera molto amatoriale. Anime e manga invece sono il pane quotidiano ma anche lo sport lo appassiona. Crede di aver visto ogni singola disciplina inserita dal CIO alle Olimpiadi.

Vedi commenti

  • Non vedo davvero l'ora di guardare questi anime! Aspetto sao, ma le novità come deca-dencer che mi ricorda un manga che ho letto e the great pretender arricchiscono la mia curiosità e attesa!

  • Non vedo davvero l'ora di guardare questi anime! Aspetto sao, ma le novità come deca-dencer che mi ricorda un manga che ho letto e the great pretender arricchiscono la mia curiosità e attesa!

Pubblicato da
Matteo Tellurio
  • Articoli recenti

    Che cos’è il City Pop? Nascita e Rinascita di un genere musicale

    Se una macchina del tempo mi trasportasse nel Giappone di metà anni '80 non credo…

    % giorni fa

    Sand Land, la recensione: l’ultima opera di Akira Toriyama

    Ventiquattro anni dopo l'originale uscita nella rivista Weekly Shonen Jump di Shueisha, Sand Land ottiene…

    % giorni fa

    Shibatarian, la recensione: La discreta inquietudine di un’idea strampalata

    Shibatarian, manga shonen a tinte horror-sovrannaturali di Katsuya Iwamuro, pubblicato in Giappone da Shueisha, è…

    % giorni fa

    Civil War, la recensione: Dio (non) benedica l’America

    Ultimo lavoro di Alex Garland prima della sua pausa dal cinema, Civil War è stato…

    % giorni fa

    No Rest for the Wicked, l’anteprima: l’atteso ritorno di Moon Studios

    Ricordo ancora quella meraviglia di Ori and the Blind Forest, alle lacrime versate già nei…

    % giorni fa

    Rascal Does Not Dream of Bunny Girl Senpai, la recensione

    Dopo anni di attesa finalmente Rascal Does Not Dream è arrivato anche in Italia grazie…

    % giorni fa