Rubriche

Fumetti per poveri #2: Pathfinder Comics Cache

Bentornato, popolo di SpaceNerd, nella rubrica Fumetti per poveri: per le persone appassionate di fumetti e povere come il sottoscritto. La rubrica si occupa di leggere e valutare i fumetti disponibili ad un dollaro nel mensile Humble Comics Bundle.

Questo mese Humble Bundle ha messo a disposizione dei fumetti ispirati all’universo di Pathfinder, il famoso gioco di ruolo edito da Paizo Publishing. Gli albi presenti nel bundle sono editi da Paizo e da Dynamite Entertainment, già protagonista dello scorso appuntamento.

Da gioco di ruolo a fumetto e ritorno

Personalmente sono un giocatore di ruolo accanito e nel corso degli anni sono riuscito a provare moltissimi GDR cartacei. Pathfinder è sicuramente quello su cui ho speso più tempo, vista la sua semplicità e la facile consultazione online. Non fraintendete, nulla di illegale. Pathfinder è infatti uno dei pochi giochi di ruolo cartacei open source: il suo regolamento è disponibile interamente in maniera gratuita sul sito ufficiale di Paizo.

Questo bundle di fumetti propone una serie di storie ispirate alla lore di Pathfinder e anche dei codici per riscattare i manuali del gioco in pdf.
Soffermandoci sui fumetti possiamo trovare delle interessanti storie con uno scorrere della narrativa accattivante e coinvolgente, molto simile alle classiche sessioni di gioco attorno al tavolo. Non possono quindi mancare gli elementi tipici di una classica sessione di Pathfinder: rissa alla locanda, imboscata agli avventurieri e le classiche discussioni per spartirsi i turni di guardia.
La disposizione dei pannelli è elaborata attorno alla dinamicità degli eventi, riuscendo a rappresentare delle avventure dal ritmo adrenalinico e ben cadenzato anche nelle sue fasi comiche. Il lettering è ben realizzato in molti punti e permette la corretta lettura dei dialoghi, che ricordo essere completamente in inglese.

Arrivando in ultima istanza ai disegni e ai colori, questi hanno uno stile che varia dal poco realistico delle classiche issue ad estremamente realistico nella serie City of Secrets. In entrambi i casi gli stili si adattano molto bene alle scene proposte e all’intreccio narrativo, plasmando un’ambientazione fantasy intrinsecamente variegata in una miscellanea di generi dal Dark al classico Sword and Sorcery.

Articoli che potrebbero interessarti

E’ una volta finito il fumetto? Si può giocare come avventura una sera. Al fondo della storia trovate tutte le indicazioni e le mappe per poter riproporre l’avventura appena letta ai vostri amici. Una feature interessante e formativa per tutti coloro che vogliono buttarsi nella difficile impresa di fare il game master.

 

A chi doniamo?

I soldi raccolti dalle vendite di questo bundle verranno tutti devoluti al museo nonprofit Rancho Obi-Wan a Petaluma in California. Il museo ospita una vastissima collezione di oggetti appartenenti all’universo di Star Wars. La collezione presente è stata anche premiata nel 2014 con un Guinness World Record. E’ quindi una buona occasione per spendere poco per dei fumetti e aiutare qualcuno.

Prima di salutarvi e chiudere vi ricordo di commentare per aiutarmi a perfezionare questa piccola rubrica e vi invito a farlo anche per chiedere informazioni su qualsiasi fumetto, potrei sempre dedicargli una puntata della rubrica.

Per questo appuntamento di Fumetti per poveri è tutto. Ricordatevi di seguire SpaceNerd su tutti, ma proprio tutti, i social. Condividetelo e correte a prendere il bundle, in fondo vi costa solo un dollaro. Alla prossima!

Seguici su tutti i nostri social!
CondividI
Damiano D'Agostino

Studente di Scienze Politiche e Sociali, Damiano è appassionato di videogiochi, film, serie TV e fumetti. Ah e non dimentichiamo anche la musica e, ovviamente, la politica. Discute di queste cose in continuazione e, per sfortuna vostra, ha sempre qualcosa da dire. Già redattore su MMO.it, il buon Damiano approda anche su SpaceNerd. Felici o no, ora sono cavoli vostri!

Pubblicato da
Damiano D'Agostino
  • Articoli recenti

    The Legend of Heroes: Trails through Daybreak, la recensione: la rivoluzione a Calvard

    Dopo aver chiuso un cerchio con il maestoso Trails into Reverie, Nis e Falcom ci…

    % giorni fa

    Nevermore, uno sguardo gotico sul conformismo sociale

    "Nevermore", "mai più": è questa l'unica frase ripetuta da un corvo che si manifesta in…

    % giorni fa

    Zenless Zone Zero, prime impressioni: tutto lo stile di New Eridu

    L'hype attorno a Zenless Zone Zero Hoyoverse sta diventando un nome sempre più ingombrante nel…

    % giorni fa

    Elden Ring Shadow of the Erdtree, la recensione: cosa si cela all’ombra dell’Albero Madre?

    Sono praticamente passati 15 anni da quando From Software creò il genere dei soulslike con…

    % giorni fa

    Guida alle Anime Figure: cosa sono e dove comprare?

    Anime Figure: cosa sono e dove comprare? Il mondo degli anime e quello del collezionismo…

    % giorni fa

    Godzilla: l’odissea cinematografica del Giappone

    Attenzione! L'articolo presenta SPOILER inerenti alle opere che si vogliono approfondire. Godzilla è tornato sotto…

    % giorni fa