News

Godzilla vs Kong: ecco che cosa sappiamo!

“Lunga vita al re!”

Questa era la frase detta dal comandante Alan Jonah in Godzilla King of the monsters. Ma cosa succederebbe se i re ad affrontarsi fossero due? Chi dei due potrebbe avere la meglio? Chi avrà “lunga vita”? Questi sono gli incipit per il prossimo capitolo del nuovo Monsterverse: Godzilla vs Kong.

Previsto per il 13 marzo 2020 il film vedrà due grandi dei monster movie scontrarsi per la supremazia. Da una parte il nostro veterano del grande schermo Kong, e dall’altra il terrore dell’oriente Godzilla. A capo del film troviamo il regista Adam Wingard (Blair Witch, Death Note –  il quaderno della morte) intento a proseguire da dove ci eravamo lasciati con Godzilla King of the monsters. Anche se non ancora dettagliata, la trama a quanto pare altro non sarebbe che un “effetto collaterale” del precedente capitolo. In seguito allo scontro tra Ghidorah e Godzilla, quest’ultimo avrebbe deciso di spostare tutti i titani nel luogo più remoto del globo, ovvero su Skull Island. Ma quel regno è già occupato da un altro re, nonché Kong! Inutile dire che la lotta per la supremazia sarà scontata.

Molti fans però si sono fatti tutti la stessa domanda, ovvero come farà Kong a tenere testa a un avversario che risulta il triplo della sua altezza? Michael Dougherty (Godzilla king of the monster), nonché co-sceneggiatore del nuovo capitolo ha effettivamente affermato ciò:

<Se però pensate al personaggio di Kong, bisogna dire che in Skull Island era ancora un adolescente, quindi chissà quanto è cresciuto dal 1970 fino ad oggi. Inoltre, è estremamente intelligente e come primate può utilizzare diversi oggetti, è veloce e agile, e potrebbe avere diversi assi nella manica.>

ADV

In effetti, nell’ultimo poster viene mostrato un Kong molto anziano, con un design decisamente diverso dalla versione precedente con tanto di “barba”

E per quanto riguarda gli altri titani? Incontreremo qualche vecchia conoscenza? Vediamo insieme chi potrebbe essere presente all’interno del film.

Godzilla: L’attuale “re dei mostri”. Lucertolone atomico con una stazza pari a 108 metri.

ADV

Kong: Re e protettore dell’isola del teschio. Anche se più piccolo del suo rivale, ha difeso più volte il suo regno dagli Skull crawler

Articoli che potrebbero interessarti

Rodan: Il “demone del fuoco”. Pterodattilo gigante già apparso nel precedente capitolo. La sua apertura alare è pari a 246 metri.

Muto: Essere insettiforme apparsi sia in Godzilla che in Godzilla king of the monsters

Scylla: Ragno gigante

ADV

Methuselah: Titano con un design ancora poco chiaro munito di due zanne integrate alla mascella

Behemoth: Titano molto simile a un Mammuth in grado di rendere rigogliose le foreste

Ma attenzione! Nell’elenco dei titani abbiamo una nuova aggiunta, ovvero Camazotz, il pipistrello gigante (Foto qui di seguito).

ADV

Non si sa ancora nulla invece sul possibile ritorno di una nuova Mothra o sul tentativo di inserire Mecha-Ghidorah (cosa fatta intendere nella scena post-credits del precedente film)

E voi cosa ne pensate? Per chi tiferete?

Seguici su tutti i nostri social!
CondividI
Edoardo Poveromo

Sono un ragazzo di Torino con un canale Youtube e mi piacciono i film, i fumetti, i manga e i videogiochi. Sono sempre informato su tutte le ultime news sui film, videogiochi e sono un esperto del mondo dei fumetti

Pubblicato da
Edoardo Poveromo
  • Articoli recenti

    Deadpool: Il buono, il brutto e il cattivo, la recensione: Ridi, Pagliaccio

    Deadpool parte alla ricerca delle sue origini assieme a Wolverine e Capitan America. In questa…

    % giorni fa

    Che cos’è il City Pop? Nascita e Rinascita di un genere musicale

    Se una macchina del tempo mi trasportasse nel Giappone di metà anni '80 non credo…

    % giorni fa

    Sand Land, la recensione: l’ultima opera di Akira Toriyama

    Ventiquattro anni dopo l'originale uscita nella rivista Weekly Shonen Jump di Shueisha, Sand Land ottiene…

    % giorni fa

    Shibatarian, la recensione: La discreta inquietudine di un’idea strampalata

    Shibatarian, manga shonen a tinte horror-sovrannaturali di Katsuya Iwamuro, pubblicato in Giappone da Shueisha, è…

    % giorni fa

    Civil War, la recensione: Dio (non) benedica l’America

    Ultimo lavoro di Alex Garland prima della sua pausa dal cinema, Civil War è stato…

    % giorni fa

    No Rest for the Wicked, l’anteprima: l’atteso ritorno di Moon Studios

    Ricordo ancora quella meraviglia di Ori and the Blind Forest, alle lacrime versate già nei…

    % giorni fa