News

Spider-Man Into The Spider-verse: la grande reunion tra arrampicamuri

È risaputo ormai che Spider-Man, il nostro amatissimo arrampicamuri di quartiere, è uno dei personaggi Marvel con più controparti di universi paralleli. E cosa succede se unisci alcune di queste versioni in un unico film? Semplice!
Nasce Spider-Man: Into The Spider-verse

Previsto per il 25 dicembre 2018, questo sarà il primo film cartoon sul famoso evento legato allo Spider-verse. Con alla guida i registi Bob Persichetti (Mostri contro Alieni), Peter Ramsey (Le 5 leggende) e Rodney Rothman (Il Grande Match), vedremo un Miles Morales (Ultimate Spider-Man, doppiato da Shameik Moore) alle prese con Kingpin (doppiato da Liev Schreiber), impegnato nella conquista del mondo, con come effetto collaterale l’apparizione di molti altri Spider-Man nello stesso universo.

Tra gli Spider-Man, oltre a Morales, troveremo:
Spider-Man: ovvero il Peter Parker classico, intento a fare da mentore al giovane Miles Morales (doppiato da Jake Johnson)
Spider-Gwen: uno Spider-Man di una dimensione in cui i suoi panni vengono vestiti da Gwen Stacy (doppiata da Hailee Steinfeld)
Spider-Man Noir: uno Spider-Man vissuto durante il periodo della grande depressione americana, con una indole più violenta degli altri (doppiato da Nicolas Cage)
Spider-Ham: un ragno morso da un maiale radioattivo in un mondo buffo e cartoon (doppiato da John Mulaney)
SP//dr: robot guidato da Peni Parker (doppiata da Kimiko Glenn)

Articoli che potrebbero interessarti

Il film non seguirà la Time-line del Marvel Cinematic Universe, ma me seguirà una tutta sua. Non si sa ancora se sarà un inizio per una nuova Time-line a tema cartoon sulla Marvel.

ADV

E voi cosa ne pensate? Chi vorreste vedere in Spider-Man Into The Spider-verse?

Seguici su tutti i nostri social!
CondividI
Edoardo Poveromo

Sono un ragazzo di Torino con un canale Youtube e mi piacciono i film, i fumetti, i manga e i videogiochi. Sono sempre informato su tutte le ultime news sui film, videogiochi e sono un esperto del mondo dei fumetti

Pubblicato da
Edoardo Poveromo
  • Articoli recenti

    Indika, la recensione: nell’anima di una suora

    Ero rimasta abbastanza colpita dall'annuncio di Indika, ma allo stesso tempo dubbiosa sui suoi contenuti…

    % giorni fa

    Deadpool: Il buono, il brutto e il cattivo, la recensione: Ridi, Pagliaccio

    Deadpool parte alla ricerca delle sue origini assieme a Wolverine e Capitan America. In questa…

    % giorni fa

    Che cos’è il City Pop? Nascita e Rinascita di un genere musicale

    Se una macchina del tempo mi trasportasse nel Giappone di metà anni '80 non credo…

    % giorni fa

    Sand Land, la recensione: l’ultima opera di Akira Toriyama

    Ventiquattro anni dopo l'originale uscita nella rivista Weekly Shonen Jump di Shueisha, Sand Land ottiene…

    % giorni fa

    Shibatarian, la recensione: La discreta inquietudine di un’idea strampalata

    Shibatarian, manga shonen a tinte horror-sovrannaturali di Katsuya Iwamuro, pubblicato in Giappone da Shueisha, è…

    % giorni fa

    Civil War, la recensione: Dio (non) benedica l’America

    Ultimo lavoro di Alex Garland prima della sua pausa dal cinema, Civil War è stato…

    % giorni fa