Recensioni

“A metà tra Studio Ghibli e Violet Evergarden” – Recensione The Ancient Magus’ Bride

The Ancient Magus' Bride

7.7

Comparto Tecnico

8.0/10

Cast

7.4/10

Scrittura

7.2/10

Regia

7.2/10

Direzione Artistica

8.7/10

Pros

  • Ambientazioni mozzafiato
  • Storia avvincente
  • Comparto musicale ottimo

Cons

  • Risoluzione dei problemi affrettata
  • Assenza di trama

Konnichiwa a tutti!

Sono Domz, un’admin del canale telegram @AnimeAnimeITA e sono qui per consigliarvi un anime che vi farà immergere in un meraviglioso mondo fantasy: The Ancient Magus’Bride.

Dalla mano della mangaka Kore Yamazaki e dall’adattamento di Wit Studio (casa di produzione di Attack on Titan), nasce The Ancient Magus’ Bride

ADV

L’anime e’ composto da 24 episodi, da non confondersi con il prequel di 3 episodi The Ancient Magus Bride: Those Awaiting a Star.

Ambientato in un mondo fantasy ricco di draghi e creature magiche, tutto inizia quando Chise Hatori, un’orfana adolescente amata dagli spiriti (life beggar), viene venduta ad un’asta.
L’acquirente, Elias Ainsworth, e’ un mago dalla dubbia natura e con al posto del volto, un teschio spolpato di una bestia.
Senza troppe chiacchiere, Elias porta Chise nella sua abitazione in una campagna inglese dove le ordinerà di diventare sua apprendistamoglie.
Sebbene sembrerebbe che i due non abbiano nulla in comune, episodio dopo episodio, la loro crescita e consapevolezza li porterà a diventare essenziali l’uno per l’altra.

ADV

The Ancient Magus’ Bride inizialmente potrebbe sembrare un’accozzaglia di generi che vanno dal fantasy allo slice of life, dallo Shōnen ad un Seinen eppure si potrebbe essere un esempio di come generi più’ spaiati possono creare un perfetto equilibrio.

Quello che salta subito agli occhi sono pero’ le fantastiche ambientazioni composte da luoghi magici, draghi, creature magiche di ogni genere che si amalgamano con la natura creando un’armonia visiva molto simile a quella creata da Hayao Miyazaki nei suoi capolavori. Ne e’un esempio lampante una delle scene cantate più suggestive dell’anime: Iruna Etelero.

Articoli che potrebbero interessarti

Un altro punto fondamentale e’dettato dalla forte caratterizzazione dei personaggi e, come detto già in precedenza, la loro crescita si potrebbe palpare con mano tanto sia evidente.
Ed ecco che si nota la somiglianza ad un altra opera, Violet Evergarden (link Netflix) che fa della ricerca dei propri sentimenti e della crescita personale un punto fisso.

ADV

Cio’ che rendono unici gli anime sono le novità che portano, e quella di The Ancient Magus’ Bride e’ stata di di unire Chise ed Elias attraverso la loro evoluzione opposta, infatti se Chise sembra progredire creando rapporti e stringendo amicizie, lei che era stata invece sempre impacciata e chiusa in se stessa a causa dell’abbandono da parte dei suoi genitori; Elias da mago sicuro di se si trasforma in un bimbo incapace di capire le emozioni umane e di cadere spesso in balia di esse.

Ciononostante quest’anime, presenta alcuni difetti impossibili da non notare.                                                                                                                     

ADV

A mio parere, il difetto più’ grande è la risoluzione quasi affrettata di situazioni che invece sono gravi; ad esempio, quando Chise sputa sangue alla fine di un episodio e aleggia un alone di tristezza e disperazione, nell’episodio successivo sembra essere tutto scomparso.

Un altro difetto e’ la presenza sporadica del Villain Chartaphilus che tra l’altro e’ anche una nota figura cristiana che “spoilerala storia del personaggio nell’anime.

In conclusione ritengo sicuramente di consigliare quest’anime a tutti ma, in particolare, a coloro che amano il fantasy e perdersi con serenità in disegni stupendi e musiche da Oscar e con una delle opening più belle di sempre.

Seguici su tutti i nostri social!
CondividI
Domz

Konnichiwa a tutti! Sono Domz e cercheró tramite le mie parole di farvi appassionare al mondo nipponico. Tratterrò vari argomenti ma per lo più il fantastico mondo degli anime. Inoltre sono anche admin della pagina instagram Anime&Soul. "Le parole possono avere varie interpretazioni.Non sempre si dice tutta la veritá;é la debolezza dell'uomo a mettere alla prova gli altri per confermare la propria esistenza" -Violet Evergarden

Pubblicato da
Domz
  • Articoli recenti

    Indika, la recensione: nell’anima di una suora

    Ero rimasta abbastanza colpita dall'annuncio di Indika, ma allo stesso tempo dubbiosa sui suoi contenuti…

    % giorni fa

    Deadpool: Il buono, il brutto e il cattivo, la recensione: Ridi, Pagliaccio

    Deadpool parte alla ricerca delle sue origini assieme a Wolverine e Capitan America. In questa…

    % giorni fa

    Che cos’è il City Pop? Nascita e Rinascita di un genere musicale

    Se una macchina del tempo mi trasportasse nel Giappone di metà anni '80 non credo…

    % giorni fa

    Sand Land, la recensione: l’ultima opera di Akira Toriyama

    Ventiquattro anni dopo l'originale uscita nella rivista Weekly Shonen Jump di Shueisha, Sand Land ottiene…

    % giorni fa

    Shibatarian, la recensione: La discreta inquietudine di un’idea strampalata

    Shibatarian, manga shonen a tinte horror-sovrannaturali di Katsuya Iwamuro, pubblicato in Giappone da Shueisha, è…

    % giorni fa

    Civil War, la recensione: Dio (non) benedica l’America

    Ultimo lavoro di Alex Garland prima della sua pausa dal cinema, Civil War è stato…

    % giorni fa